Posts Tagged ‘bersani’

Le dimissioni di Pier Luigi Bersani

lunedì, aprile 22nd, 2013

dimissioni_bersani

“Per me è troppo. Consegno all’assemblea le mie dimissioni. Operative da un minuto dopo l’elezioni del Presidente della Repubblica”. E’ quanto annunciato dal segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, all’Assemblea dei grandi elettori del Pd.

“Abbiamo prodotto una vicenda di gravità assoluta, sono saltati meccanismi di responsabilità e solidarietà, una giornata drammaticamente peggiore di quella di ieri”.

“Abbiamo preso una persona, Romano Prodi, fondatore dell’Ulivo, ex presidente del Consiglio, inviato in Mali e l’abbiamo messo in queste condizioni. Io non posso accettarlo. Io non posso accettare che il mio partito stia impedendo la soluzione. Questo è troppo”.

“Fra di noi uno su quattro ha tradito. Ci sono pulsioni a distruggere il Pd

“Allo scrutinio di domani mattina per l’elezione del presidente della Repubblica il Pd voterà scheda bianca” ha reso noto Bersani.

“Nella situazione che si è creata bisogna riprendere contatti con altre forze politiche per impostare la soluzione per l’elezione del presidente della Repubblica”.

Bersani: ecco la nostra sfida per il Paese

martedì, settembre 18th, 2012

L’intervento integrale del Segretario del PD, Pier Luigi Bersani, durante la chiusura della Festa Democratica Nazionale. Reggio Emilia, 9 settembre 2012

 

Pullman per comizio Bersani – domenica 9 settembre

sabato, settembre 1st, 2012

L’Unione Provinciale di Ferrara organizza, per domenica 9 settembre, dei pullman  in occasione del comizio di chiusura del Segretario Nazionale Pier Luigi Bersani.

Per info e prenotazioni: segreteria@pdferrara.it – 0532 975891

Pier Luigi Bersani a Comacchio

lunedì, aprile 16th, 2012

Pier Luigi Bersani, sabato 21 aprile alle ore 21, sarà presente a Comacchio in occasioni delle elezioni amministrative del 6 – 7 maggio.

Alle ore 11 il segretario terrà un comizio presso la sala conferenze di Palazzo Bellini a Comacchio, con la presenza del candidato Sindaco Alessandro Pierotti ed il Segretario del PD comacchiese Gabriele Bellini. Successivamente, attorno alle 12:30, si sposterà a Lido degli Estensi per incontrare la cittadinanza presente al mercato settimanale ed infine parteciperà al pranzo sociale presso il ristorante Le Vele.

Trasparenza e controlli dei bilanci dei partiti: subito la proposta di legge

venerdì, aprile 6th, 2012

di Pier Luigi Bersani

“Credo che in queste ore possiamo condividere una forte preoccupazione. I fatti gravissimi evidenziati dalle recenti inchieste giudiziarie in relazione alla gestione delle risorse pubbliche attribuite ai partiti rendono ormai improrogabile il cambiamento delle normative che regolano la trasparenza e i controlli dei bilanci dei partiti.

Su questi temi sono state depositate in Parlamento da diverse forze politiche proposte di legge che prospettano soluzioni largamente condivide.

Mi pare ci siano dunque le condizioni politiche per approvare in tempi brevissimi una legge di pochi articoli che abbia una corsia di assoluta priorità.

Tale legge, considerate le proposte in campo e un loro possibile comune denominatore potrebbe prevedere a mio avviso:

1) l’obbligo di sottoporre i bilanci dei partiti alla verifica e alla certificazione da parte di società di revisione esterne e indipendenti;

2) l’attribuzione alla Corte dei Conti del controllo dei bilanci dei partiti;

3)la pubblicazione dei bilanci dei partiti sui siti internet dei partiti stessi e sul sito istituzionale della Camera dei Deputati;

4) la riduzione a cinquemila euro della soglia oltre la quale è obbligatoria la dichiarazione congiunta per le erogazioni liberali ai partiti;

5) il rafforzamento delle sanzioni, prevedendo una decurtazione dei rimborsi elettorali proporzionata alla gravità delle irregolarità riscontrate, fino a concorrenza dell’importo dei rimborsi dovuti per l’anno in corso.

Sono convinto che su questi ed eventuali altri punti sia possibile costruire un ampio consenso tra le forze politiche presenti in Parlamento, rispondendo con rapidità ed efficacia alla forte domanda di trasparenza che sale dall’opinione pubblica e che il Presidente Napolitano ha raccolto sollecitando adeguate iniziative in sede parlamentare”.

Così il Segretario Nazionale del Partito Democratico, Pier Luigi Bersani in una lettera inviata al Segretario del Pdl Angelino Alfano e al Leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini.

 

Dalla Memoria rinasce il Domani

giovedì, gennaio 26th, 2012

Lettera all’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

di Pier Luigi Bersani

La Giornata della Memoria è un momento di riflessione su una delle vicende più drammatiche della storia umana. Il ricordo della Shoah era indispensabile ieri, ma lo è ancora di più oggi. Ci spinge a cercare di comprendere per quale via, e seguendo quali aberrazioni dell’animo umano, sia stato possibile arrivare all’abisso, e come evitare che la storia non si ripeta.

Il nazionalismo, il disprezzo che genera l’intolleranza, il populismo, l’ignoranza, il razzismo, furono le cause prime che attraverso un lento scivolamento delle coscienze portarono allo sterminio programmato e di massa di milioni di uomini e donne, anziani e bambini. Esseri umani inermi, vittime di un odio cieco, che non ha limiti, che non si ferma e non riconosce l’umanità in chi è altro da sé.
Proprio la memoria di ciò che è stato deve metterci in guardia di fronte al riemergere di sentimenti di paura dell’altro, di intolleranza, di xenofobia, di razzismo, di antisemitismo, semi amari capaci di far nascere cattivi frutti. Le cronache drammatiche di questi mesi testimoniano del pericolo che incombe sulla nostra comunità nazionale e, più in generale, sull’Europa.
Mi riferisco, in particolare, alla strage di Utoya e a ciò che è accaduto di recente in Italia, a Firenze, con l’uccisione dei nostri fratelli senegalesi Samb Modou e Diop Mor. Due storie violente ed atroci che hanno in comune l’odio per lo straniero e per chi ha idee diverse dalle proprie; idee considerate inaccettabili se diffondono sentimenti di pace, solidarietà e uguaglianza e se sono sostenute da giovani con forti convincimenti politici ed ideali.
Nessun paese può considerarsi al riparo dall’orrore. Dobbiamo dire con chiarezza che i ripiegamenti difensivi e di chiusura, che pure ci sono, non mettono al riparo nessuna comunità dai cambiamenti imposti dalla globalizzazione e dalla crisi di sistema che investe l’Occidente. Dobbiamo dire con forza che chi è chiamato a ricoprire una responsabilità deve preoccuparsi di non alimentare le paure e gli istinti più retrivi dell’animo umano, deve sentire l’urgenza di unire le persone e non di dividerle favorendo la comprensione reciproca. E’ un dovere morale testimoniare ciò che è stato affinché le nuove generazioni siano avvertite che quanto accaduto con la storia tragica della Shoah non debba mai più ripetersi.
Dobbiamo educare i nostri ragazzi a diventare cittadini responsabili di fronte alla vita di ogni persona e a riconoscerne la piena dignità umana, senza differenze di razza o di religione e, più di ogni altra cosa, senza coltivare l’odio. La nostra bellissima Costituzione, nata dalla dolorosa esperienza del fascismo, della guerra e della lotta di liberazione, lo dice con una semplicità e una chiarezza cristallina all’articolo tre: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”. Dunque devi rispettare il bianco e il nero, l’uomo e la donna, il vecchio e il giovane, e in ugual modo devi rispettare chi è di destra e chi è di sinistra, perché una politica che si alimenta di odio non è politica. Dobbiamo insegnare ai giovani a difendere i propri convincimenti profondi con forza e determinazione, ma non al punto da odiare chi la pensa in maniera diversa.

Io credo che sia questo il significato più giusto per celebrare con spirito positivo la Giornata della memoria: ricordare la persecuzione e lo sterminio del popolo ebraico e di tutti coloro, militari, civili e politici, che furono deportati nei campi di sterminio nazisti, affinché il loro sacrificio non sia consegnato all’oblio, e riflettere sul valore della dignità e del rispetto dei diritti di ogni essere umano. Mai più, è stato detto e ognuno, per la propria parte, deve fare in modo che mai più sia.

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

lunedì, novembre 7th, 2011

L’intervento di Pier Luigi Bersani da Piazza S. Giovanni

Grazie a voi, Democratiche e Democratici, Amici e Compagni, Cittadine e Cittadini che siete qui con noi. Voglio dire prima di ogni altra cosa lo sgomento per la drammatica alluvione che ha investito la Liguria e prima ancora la Liguria e la Toscana e che ci lascia in ansia anche in queste ore. Tante vittime, tante famiglie nel dramma; Genova, e tanti meravigliosi paesi, cari agli italiani e a tutto il mondo, terribilmente devastati. Cittadini che vedono le loro case e i loro beni invasi, travolti dall’acqua. Una tragedia. Noi ci stringiamo attorno alle famiglie delle vittime e alle popolazioni colpite. Noi ci saremo, in ogni sede utile, e per tutto il tempo necessario perché vengano le risposte dell’emergenza e del soccorso, del ripristino e della ricostruzione. Cominciamo oggi stesso da San Giovanni lanciando una grande sottoscrizione per un aiuto concreto. Da questa piazza un abbraccio commosso ai cittadini colpiti della Liguria e della Toscana.

Siamo tanti in questa piazza ferita dalle violenze di poche settimane fa e che oggi riportiamo alla sua storia migliore.
San Giovanni non è solo una piazza. E’ il simbolo di tutte le piazze del nostro paese: luoghi dove il popolo italiano con i suoi partiti, le sue associazioni, i suoi sindacati, ha fatto la nostra democrazia. Luoghi di pace, di festa, di lotta.
Noi non permetteremo mai che rimangano vuoti. E non permetteremo che rimangano muti.
Mai!

Anche per questo fatemi dire grazie alle forze dell’ordine che anche oggi non hanno fatto mancare il loro impegno e il loro servizio prezioso.

E grazie alle Associazioni e ai Movimenti che hanno scelto di essere qui. Con i loro simboli e le loro proposte.
Un saluto alle forze del centrosinistra: SEL, IDV, I Socialisti, i Moderati di Portas.

Vedo le vostre bandiere: grazie per questa presenza generosa.
Ma il saluto più affettuoso lo voglio dare ai nostri ospiti europei e internazionali. Li accogliamo con emozione, amicizia, fraternità.
Sappiamo bene che questa manifestazione si svolge nel cuore di un’emergenza drammatica per l’Europa e per l’Occidente intero. E di un’emergenza ancora più drammatica per l’Italia.

Ma proprio la coscienza della difficoltà ci spinge a pronunciare oggi una promessa e a stringere un patto con le grandi forze della sinistra e del progressismo europeo.
Lo facciamo a Roma, a Roma nella città dove si firmarono i primi trattati dell’Unione e dove si è sottoscritta la Costituzione dell’Europa.

La nostra promessa è che riporteremo l’Italia là dove deve stare.
Là dove ci aspetta il mondo.

Riporteremo l’Italia alla sua dignità, al suo buon nome, alla vocazione europeista che fu di Spinelli, di De Gasperi, di Prodi.
Il patto è che tutti assieme – noi, le grandi forze della democrazia e del progresso – rilanceremo il sogno di un’Europa politica, sovrana, forte della sua civiltà e aperta verso il mondo.
(altro…)

Bersani e Franceschini a Ponte d’Ambiente

sabato, agosto 27th, 2011

Pier Luigi Bersani e Dario Franceschini insieme alla Festa di Pontelagoscuro a Ferrara.

Sarà lunedì 29 agosto il giorno in cui, alle ore 18.00 il Segretario nazionale del Partito Democratico ed il Capogruppo del PD alla Camera dei Deputati interverranno dal palco di “Ponte d’Ambiente”. Ad intervistarli sarà la Direttrice del Tg3 Bianca Berlinguer.

Per il quarto anno consecutivo all’ultima delle Feste democratiche dell’estate ferrarese interviene il Segretario nazionale del Partito. E l’appuntamento è, anche questa volta e ancor di più alla luce della nuova fase politica ed economica che si prospetta per il Paese, da non mancare!

Ballottaggi: il videoappello di Bersani.

lunedì, maggio 23rd, 2011

Il segretario PD si rivolge a chi dovrà votare in occasione del secondo turno delle amministrative: “Non si deve fermare il cambiamento, i nostri elettori tornino tutti alle urne. Governeremo a servizio degli italiani senza faziosità”

bersani gente

“Agli elettori diciamo: se governiamo noi, governeremo per tutti e non saremo faziosi. Il governo nazionale non può preoccuparsi solo dei processi di Berlusconi, dei responsabili o delle nomine di nuovi sottosegretari, ma deve occuparsi dei problemi degli italiani, innanzitutto del lavoro. Dai territori, dalle città può risvegliarsi un vento nuovo. Una settimana ci separa dai ballottaggi: andiamo porta per porta, quartiere per quartiere, mercato per mercato a convincere tutti i nostri elettori a tornare a votare e rafforzare così il grande successo che abbiamo ottenuto al primo turno. Serve lo sforzo di tutti, torniamo alle urne e mobilitiamoci per non fermare il cambiamento”. Lo afferma il segretario nazionale del Pd, Pier Luigi Bersani in un video diffuso in rete da Youdem, la tv del partito Democratico.

Una delegazione di Ferrara alla prima Assemblea Nazionale delle Donne PD

lunedì, febbraio 21st, 2011

Le donne del PD di Ferrara hanno partecipato alla prima Assemblea Nazionale della Conferenza permanente delle donne del Partito Democratico che si e’ svolta a Roma nelle giornate di venerdì 18 e sabato 19 febbraio. La delegazione ferrarese era composta da Maria Teresa Bertuzzi, Caterina Ferri, Caterina Palmonari, Linda Gardinali.

Nel corso delle due giornate di lavori, concluse dal Segretario nazionale Pier Luigi Bersani, è emersa con forza nei diversi interventi la volontà delle donne di sostenere un modo diverso di fare politica, non subalterno ma che veda l’affermazione di una nuova leadership femminile nel progetto di governo del Paese e in primis del Partito.

L’Assemblea è arrivata pochi giorni dopo l’importante iniziativa del 13 Febbraio, partita dal “basso”, da donne impegnate in ogni settore della vita sociale del nostro Paese, e fortemente sostenuta anche dal Partito Democratico. Proprio per questo dall’Assemblea è emersa la proposta di continuare a lavorare ogni giorno affinché il movimento “Se non ora, quando?” continui a farsi sentire, in ogni realtà territoriale, per questo anche a Ferrara proseguirà l’impegno delle donne del Partito Democratico a sostegno di tale movimento.

La Conferenza delle donne del PD ha quindi terminato la sua fase costitutiva con l’elezione della coordinatrice nazionale, Roberta Agostini e, come affermano le delegate ferraresi: “da oggi si può iniziare a lavorare perché dalle politiche delle pari opportunità si arrivi finalmente ad una parità sostanziale”