Posts Tagged ‘calvano’

Nota su Carife

martedì, settembre 27th, 2016

di Paolo Calvano – Segretario e Consigliere PD Emilia-Romagna e Luigi Vitellio – Segretario Provinciale PD Ferrara

L’ormai imminente proroga dei termini fissati per le proposte di acquisizione delle quattro good bank – Carife compresa – non deve farci abbassare l’attenzione, ognuno per le sue competenze, a far sì che quell’appuntamento possa trovare un acquirente e quindi un nuovo interlocutore con cui confrontarsi.

Ieri i sindacati hanno deciso di dedicare un po’ del proprio tempo per rispondere alle considerazioni espresse da uno dei consulenti della Presidenza del Consiglio ed esprimere le proprie opinioni sulla politica ferrarese.

Le modalità di risposta a Luigi Marattin e i commenti sul PD rappresentano una caduta di stile priva di utilità per i lavoratori e che non appartiene alla storia di quelle sigle sindacali.

Ammettiamo che per favorire una trattativa non semplice ci saremmo aspettati un sindacato unito per aprire le porte ai nuovi possibili acquirenti mettendosi in gioco per primo, considerando oltretutto gli sforzi già fatti dai dipendenti, e chiedendo anche alla politica di fare di tutto per non lasciare indietro nessuno. Su questo avrebbero trovato un PD disponibile e battagliero, cosa che saremo comunque, a prescindere dal volere e dall’atteggiamento delle sigle sindacali. Al gioco del demolirsi a vicenda non ci stiamo perché sarebbe un esercizio muscolare privo di qualsiasi utilità per i lavoratori della banca.

Per questo il PD terrà la linea che in questa terra abbiamo sempre tenuto: non lasciare indietro nessuno. Prima di tutto non lasciare indietro una delle imprese più grandi del territorio e tutti i suoi dipendenti. Una banca che ha avuto molto da Ferrara, raccogliendone i risparmi, ma che ha anche dato molto, almeno fino a quando non ha iniziato a coltivare l’illusione di poter diventare una grande banca, spingendosi in un mercato che non ha saputo affrontare. Ci è finita perché ha fatto male i conti e sbagliato gli investimenti: i livelli di responsabilità saranno altri a definirli, ma certamente una parte di quelle scelte e di quegli investimenti – di cui non hanno la benché minima responsabilità la stragrande maggioranza dei dipendenti – hanno inciso e non poco sul destino di Carife.

Nel mentre in cui siamo tutti impegnati ad allargare il più possibile la platea degli obbligazionisti a cui sarà garantito il ristoro, va aperta una nuova fase. Nicastro e Capitanio hanno scritto che si sono aperte nuove possibilità. Non abbiamo motivo di dubitarne e sappiamo che tutti stanno lavorando in tale direzione, ma certamente ci preme dire loro che, dopo aver ricevuto dalle inevitabili decisioni del governo una banca pulita dalle sofferenze, ora hanno la responsabilità di darle un futuro. Ce l’hanno loro per primi. Speriamo che il sindacato sia in grado di far sentire la sua voce nei loro confronti. Noi lo abbiamo fatto in tutte le sedi e occasioni che abbiamo avuto e continuiamo a farlo a tutti i livelli a partire dal Governo. Ci sono atti, prese di posizione e interventi parlamentari, regionali e comunali messi nero su bianco. Noi ci chiediamo ogni giorno se possiamo fare di più e proviamo a farlo, spero lo facciano anche gli altri interlocutori.

 

Cispadana. Calvano e Vitellio: “la Regione disponibile a modifica tracciato”

mercoledì, maggio 4th, 2016

L’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini ha confermato quest’oggi l’impegno della Regione Emilia-Romagna al fianco del Comune di Cento per modificare il tracciato della Cispadana in particolare nei pressi di Alberone.Quella del Comune e del suo Sindaco è una richiesta legittima che prevede di procedere col percorso già attivato proprio dall’Amministrazione di Cento per eliminare il vincolo paesaggistico che potrà consentire che il tracciato della Cispadana possa passare più distante dall’abitato di Alberone.
Il Partito Democratico di Ferrara e dell’Emilia-Romagna sono a fianco di Piero Lodi in questa battaglia perché il problema di un cittadino o di una comunità è il problema di tutti.
Lo diciamo ad Alan Fabbri e alla Lega Nord, che risultano stucchevoli ogni volta che cercano di cannibalizzare ogni situazione complessa, minimizzandola e banalizzandola, pur di esasperare la campagna elettorale. La battaglia per una soluzione che sia rispettosa dei vincoli che un’opera ambiziosa come la Cispadana comporta, si fa quotidianamente e tenendosi sul pezzo. Soprattutto per chi ha ruoli di governo istituzionale e politico ad ogni livello.
Paolo Calvano – segretario Regionale PD Emilia-Romagna
Luigi Vitellio – segretario Provinciale PD Ferrara

Stefano Bonaccini a Codigoro e Vigarano Mainarda

lunedì, maggio 2nd, 2016

bonaccini4Il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, martedì 3 maggio, sarà impegnato in un tour elettorale a Codigoro, a sostegno della candidatura a sindaco di Sabina Alice Zanardi, e a Vigarano Mainarda, a sostegno della candidatura a sindaco di Barbara Paron.

Gli incontri  si svolgeranno alle ore 18:30, presso la sede del comitato elettorale di Via Roma 40 a Vigarano Mainarda, e alle ore 21 presso la Sala S. Eurosia di Via Cavallotti a Codigoro e saranno l’occasione per confrontarsi sul Patto per il Lavoro e sullo sviluppo economico del territorio.

Saranno presenti il Segretario Regionale del PD dell’Emilia-Romagna Paolo Calvano, la Consigliera Regionale Marcella Zappaterra ed il Segretario Provinciale PD Luigi Vitellio.

 

 

Reddito di solidarietà: ne parliamo con Elisabetta Gualmini e Paolo Calvano

martedì, gennaio 26th, 2016

Incontro con Gualmini, Calvano e Taruffi
29-gualminiVenerdì 29 gennaio, alle ore 18 presso il Centro Sociale “Acquedotto” (Corso Isonzo 42 – Ferrara), il PD di Ferrara ha organizzato un incontro con l’Assessore Regionale al Welfare Elisabetta Gualmini per discutere di “reddito di solidarietà”, una novità del Bilancio di Previsione 2016 della regione, come misura di contrasto alla povertà estrema che integrerà gli impegni che il Governo ha assunto su questo tema nel disegno di legge di stabilità 2016, ampliandone le categorie di beneficiari a seconda dei bisogni specifici della nostra regione.
All’appuntamento parteciperanno anche Paolo Calvano (Segretario PD Emilia-Romagna) e Igor Taruffi (Capogruppo SEL in Regione). La mooderazione sarà a cura di Bianca Maria Vitelletti.

RegioneAperta: al via il ciclo di incontri

giovedì, maggio 28th, 2015

REGIONEAPERTA_BONDENOSu tutto il territorio provinciale, al via il ciclo di incontri chiamato “RegioneAperta” in cui i consiglieri regionali Paolo Calvano e Marcella Zappaterra porteranno, all’attenzione dei cittadini, i lavori dei primi “100 giorni” della Regione Emilia-Romagna.

Il calendario degli appuntamenti:

GIOVEDI’ 4 GIUGNO – Lagosanto
ore 21 – Circolo PD via Dante Alighieri

GIOVEDI’ 11 GIUGNO – Portomaggiore
ore 21 – Centro dell’Olmo via Eppi

MARTEDI’ 23 GIUGNO – Ferrara
Sala della Musica – via Boccaleone 19

MERCOLEDI’ 24 GIUGNO – Cento
ore 21 – Sede PD via Breveglieri 6

A Porotto pranzo di beneficenza per il Nepal

giovedì, maggio 28th, 2015

terremoto_nepalÈ passato un mese dal terremoto in Nepal del 25 aprile scorso, che ha causato  almeno 8600 morti e il ferimento di quasi ventimila persone.
Da allora decine di migliaia di persone vivono nei centri di accoglienza temporanei, nelle case di parenti e amici o in altri casi ancora per strada, vicino alle macerie delle loro abitazioni.

Per questo motivo il circolo PD di Porotto- Mizzana ha deciso di organizzare domenica 31 maggio un pranzo di solidarietà, presso il campo sportivo di Porotto via Petrucci, per raccogliere Fondi a favore delle popolazioni Nepalesi.

Saranno presenti i segretari regionale e provinciale Calvano e Vitellio, la Deputata Boldrini, l’Assessore comunale Ferri ed i consiglieri Corazzari e Finco. Per informazioni 3470152772

Assemblea legislativa Emilia-Romagna: passa all’unanimità la legge di PD e SEL che taglia oltre 7 milioni di costi della politica

martedì, marzo 10th, 2015

paolo-calvanoL’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna nel primo pomeriggio di oggi, martedì 10 marzo, ha approvato all’unanimità la legge presentata da Partito Democratico e SEL che prevede risparmi strutturali, per oltre 7,2 milioni di euro a partire da questa legislatura, sui costi di funzionamento dell’assemblea stessa. Sono tagli alle indennità di carica e di fine mandato dei consiglieri oltre alla cancellazione dei contributi di funzionamento dei gruppi.

Le indennità di fine mandato sono eliminate definitivamente a partire dalla legislatura attuale (oltre 1,5 milioni risparmiati per ogni legislatura), le indennità di carica ridotte di 1100 euro mensili per ogni consigliere (oltre 3,3 milioni risparmiati per ogni legislatura), i contributi di funzionamento dei gruppi cancellati (circa 500.000 euro annui).

Oggi, su proposta del Partito Democratico, è passata, ancora all’unanimità, anche l’eliminazione del vitalizio per i condannati per reati di mafia.
“Sono molto soddisfatto per il risultato ottenuto” commenta il Capogruppo del PD in Regione e segretario provinciale del PD Ferrarese Paolo Calvano. “Questa legge, che consideravamo prioritaria dal momento del nostro insediamento, è frutto di un lavoro che ha visto mettere davanti a tutto l’interesse delle istituzioni e dei cittadini che rappresentiamo. L’unanimità avuta dalla nostra proposta dimostra come il confronto costante e collaborativo con le altre forze politiche presenti in Regione abbia portato risultati tempestivi.”

Ringrazio –conclude Calvano– chi ha sostenuto questa proposta dall’inizio e chi ha collaborato per migliorarla e per farla approvare da tutti. Deve essere questo il metodo di lavoro che dobbiamo darci per riaffermare con forza la credibilità delle Istituzioni e della politica di fronte ai cittadini.”

Bracconaggio: chiesto un inasprimento delle sanzioni

martedì, febbraio 17th, 2015

bracconaggio_PESCACon una risoluzione bipartisan, firmata dai capigruppo in Regione Emilia-Romagna Paolo Calvano del Partito Democratico e Alan Fabbri della Lega Nord insieme a Marcella Zappaterra e Marco Pettazzoni, i consiglieri regionali ferraresi chiedono alla Giunta della Regione Emilia-Romagna di inasprire le sanzioni previste per la pesca di frodo.

La richiesta è quella di intervenire sulla Legge Regionale 11/2012 “Norme per la tutela della fauna ittica e dell’ecosistema acquatico per la disciplina della pesca, dell’acquacoltura e delle attività connesse nelle acque interne”. Si chiede, in presenza di fenomeni di bracconaggio, di valutare l’opportunità di procedere anche al sequestro amministrativo e all’eventuale confisca degli autoveicoli e dei natanti utilizzati, in aggiunta a quello, già previsto, degli strumenti e delle reti. Il bracconaggio è infatti un problema che si sta acuendo, come segnalano anche i recenti appelli degli amministratori locali e delle associazioni dei pescatori, che sottolineano la debolezza dei deterrenti oggi esistenti.

I quattro consiglieri ferraresi vanno oltre e chiedono, nello stesso documento, di agevolare anche la disciplina del carp fishing, al centro di numerose manifestazioni sportive di rilievo locale e nazionale organizzate nel territorio regionale e in quello ferrarese in particolare. La carpa è infatti considerata specie alloctona e quindi la legge ne vieta la reimmissione in acqua una volta pescata. Tale obbligo crea diversi disagi agli appassionati e sportivi del carp fishing, per questo i rappresentanti di PD e Lega in Consiglio chiedono che la normativa conceda loro la reimmissione in acqua degli animali vivi.

Per agevolare i pescatori sportivi e gli appassionati, viene anche sottolineata l’importanza di permettere dal punto di vista regolamentare l’utilizzo di esche di pesce non vivo porzionato, come tradizionalmente si è sempre usato fare lungo la rete fluviale delle nostre terre.

Le misure introdotte dalla Legge di Stabilità per il personale in esubero della Provincia

sabato, dicembre 20th, 2014

prov_ferraraIl confronto tra i parlamentari e la Regione con il Governo ha determinato importanti modifiche  alla legge di Stabilità per quanto riguarda il personale delle Province. Del personale che verrà considerato in esubero nessuno rischia di perdere il posto di lavoro, né la retribuzione. Sono previste procedure di mobilità verso gli altri enti pubblici fino al completo assorbimento del personale proveniente dalle Province entro la fine del 2016. Per favorire tale ricollocamento è stato inoltre istituito il divieto di assunzioni per le regioni e gli enti locali per gli anni 2015 e 2016 di personale diverso da quello delle province in soprannumero, con la sola eccezione dei vincitori di concorso collocati in graduatorie approvate al 31 dicembre 2014.

Le richieste avanzate dalle rappresentanze sindacali, che abbiamo avuto modo di ascoltare direttamente all’assemblea di ieri venerdì 19 dicembre, sono state quindi accolte e per alcuni aspetti potenziate.

Come rappresentanti del PD di Ferrara in Regione e Parlamento, siamo ben consapevoli che il lavoro non si esaurisce qui e che i prossimi due anni dovranno essere utilizzati al meglio per far sì che quanto previsto nella legge diventi efficace. Per questo, anche di fronte alla richiesta delle parti sociali, abbiamo convocato un incontro con loro per il giorno 23 dicembre, in modo da valutare nel dettaglio quanto previsto dalla legge di stabilità, così come modificata dal Senato, e quali passi fare nei prossimi mesi, ognuno in funzione del proprio ruolo e delle proprie competenze.

Unione dei Comuni: ne parliamo a Ro

lunedì, novembre 17th, 2014

elezioni_regionali2014Mercoledì 19 novembre alle ore 21, presso il Centro Sociale “Il Mulino” di Piazza Umberto I di Ro, si terrà un incontro dal titolo “L’Unione dei Comuni: quali opportunità” a cui parteciperanno  Patrizio Bianchi (Assessore Regione Emilia-Romagna) ed i candidati all’Assemblea Legislativa Regionale Paolo Calvano, Marcella Zappaterra, Eric Zaghini ed Irene Tagliani.