Posts Tagged ‘conferenza permanente donne democratiche ferrara’

Salute donna e Territorio: cosa cambia nella sanità per la donna in Ferrara e Provincia

martedì, marzo 15th, 2016

sanita-italiana-solo-1-donna-su-10-e-dirigente_1078La Coferenza Donne Pd di Ferrara e il Circolo di Cona-Corlo hanno organizzato, un incontro dal titolo “Salute donna e Territorio: cosa cambia nella sanità per la donna in Ferrara e Provincia”

“L’idea è di raccontare e discutere di ciò che in questi mesi sta cambiando nella Sanità del nostro territorio con un’attenzione particolare sulle cose che riguarda la Salute delle donne -commentano gli organizzatori- parleremo del nuovo Screening di prevenzione del tumore del collo dell’utero, del percorso per le donne con rischio eredo-familiare del carcinoma della mammella, delle nuove indicazioni per poter prenotare ecografia mammaria e mammografia, di ciò che avvien nei reparti di Ostetricia e Ginecologia della Provincia”

L’appuntamento è previsto per VENERDI’ 18 Marzo alle 21 presso il Circolo Arci di Cona (Via Comacchio 943) e vedrà gli interventi di Giuliano Guerzoni (Resp. Inc. U.O. di Ginecologia e Ostetricia del Ospedale del Delta), Caterina Palmonari (Dirigente del Centro Screening Oncologici di Ferrara), Angela Gentile (Responsabile Dipartimentale della Senologia dell’Azienda USL di Ferrara) e Giulia Bertelli (Responsabile Provinciale Welfare e Sanità PD)

Donne e sport, per una nuova stagione di diritti

mercoledì, febbraio 3rd, 2016

5febSPORTIl Circolo PD Zona Est Ferrara e la Conferenza donne PD Ferrara organizza un incontro pubblico dal titolo “DONNE E SPORT: PER UNA NUOVA STAGIONE DEI DIRITTI” che si terrà venerdì 5 Febbraio ore 20,30 in Via Ravenna, 52 presso la sede della Contrada San Giorgio (ex Scuole Bombonati)

“In Italia -puntualizzano gli organizzatori- solo il 24% della popolazione femminile pratica sport; inoltre le donne atlete non sono riconosciute come  professioniste dello sport  e non hanno gli stessi diritti e gli stessi riconoscimenti economici dei colleghi uomini. A livello nazionale nessuna donna presidente di Federazione Sportiva o Disciplina Associata o Ente Sportivo, eppure mai come ora le donne raggiungono importanti risultati agonistici in diverse discipline come nuoto, tennis, scherma…”

Partecipano al dibattito:

Josefa Idem senatrice ed olimpionica

Roberta Mori presidente della commissione pari opportunità regione Emilia Romagna

Katia Serra opinionista televisiva, ex calciatrice della nazionale e responsabile Calcio Femminile per AIC

Manuela Claysset presidente del consiglio nazionale UISP e responsabile politiche di genere

Simone Merli assessore allo sport del Comune di Ferrara

Caterina Palmonari coordinatrice della conferenza donne PD Ferrara

Caterina Palmonari confermata coordinatrice donne PD

mercoledì, febbraio 26th, 2014

palmonariArriva la riconferma all’unanimità a coordinatrice provinciale della Conferenza delle Donne Democratiche di Ferrara per Caterina Palmonari, coordinatrice uscente.

Scarica il documento politico-programmatico

25 novembre: Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne

sabato, novembre 23rd, 2013

donne_volantinoIn occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne,  abbiamo pensato di ideare un volantino per rappresentare l’adesione delle  Donne Democratiche di Ferrara ad un progetto di installazione collettiva d’arte pubblica nato per sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne.

Il volantino infatti si ispira liberamente all’installazione ideata a Zapatos  rojos (scarpe rosse), da un’artista messicana, Elina Chauvet nel 2009,  installazione composta da centinaia di paia di scarpe rosse che formano un percorso che vuole visualizzare “una marcia di donne assenti”.

Questo progetto si è diffuso ormai in tutto il mondo, Italia compresa. In Italia dove viene uccisa una donna ogni due giorni.

Abbiamo scelto questa immagine perché “Prendere in mano quelle scarpe” significa anche prendersi sulle spalle il carico più grande, quello educativo,  ed è questa la battaglia che ora chiediamo al nostro Partito di combattere insieme a noi.

Far camminare la lotta al femminicidio è un obiettivo che deve innanzitutto farsi strada nella coscienza e nell’educazione dei singoli, è un’emergenza  sociale, che va affrontata nella sua dimensione pubblica, e per contrastarla devono impegnarsi tutti: Uomini, Donne, Istituzioni e Stato.

Caterina Palmonari
Coordinatrice Conf. Provinciale Donne Pd Ferrara

Festa Provinciale: gli appuntamenti della settimana

mercoledì, luglio 3rd, 2013

logo_festa_2013Mercoledì 3 luglio, allo Spazio Dibattiti della Festa Provinciale del PD (Barco, via Padova) sarà presentato il docu-film “IL BATTITO DELLA COMUNITA’ – La ricostruzione delle scuole dell’Emilia”, Prodotto dalla Regione Emilia-Romagna (Agenzia Comunicazione e Informazione della Giunta -Assessorato scuola, formazione, università e ricerca, lavoro).
Al termine, dialogo tra Patrizio Bianchi (Assessore Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro), Piero Lodi (Sindaco di Cento), Angela Poltronieri (Sindaco di Mirabello), Barbara Paron (Sindaco di Vigarano), Paolo Pavani (Sindaco di Poggio Renatico) e Aldo Modonesi (Ass. Lavori Pubblici, Comune di Ferrara)

Giovedì 4 luglio, alle ore 21, si svilupperà un’iniziativa organizzata dalla Conferenza Provinciale delle Democratiche che intende affrontare la prioritaria necessità della lotta al femminicidio.
La serata inizierà con lo spettacolo Teatrale “MALO ERES”, scritto e interpretato da Officina Teatrale A-ctuar di Ferrara e diretto dal regista argentino Carlos Branca. Sarà presente la cantante soprano Huaiyi Zhang.
Al termine, si confronteranno l’On Federica Mogherini, la Sen. Maria Teresa Bertuzzi, l’Assessora Prov. Caterina Ferri e l’Avvocata Stefania Guglielmi UDI di Fe, moderate da Caterina Palmonari.

Venerdì 5 luglio, l’appuntamento presso lo Spazio Dibattiti della Festa Provinciale del PD vedrà il Sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani come protagonista assoluto. Alle ore 21 sarà infatti intervistato da Stefano Ciervo (La Nuova Ferrara) e da Stefano Lolli (QN – Il Resto del Carlino), e affronterà sia temi di politica locale che nazionale.

Domenica 7 luglio, alle ore 21, avrà luogo l’incontro FUSIONI E UNIONI DEI COMUNI: QUALI VANTAGGI PER I CITTADINI. Su questo attualissimo tema si confronteranno Roberto Montanari (Consigliere Regionale PD), Filippo Parisini (Sindaco di Ro) e Giancarlo Malacarne (Sindaco di Massa Fiscaglia)

Legge regionale contro la violenza sulle donne: al via la raccolta firme

mercoledì, aprile 10th, 2013

volenza_donneDal 6 Aprile in tutte le città della Regione E-R, e quindi anche a Ferrara, parte la raccolta firme a sostegno della proposta di legge regionale di iniziativa popolare “per prevenire e contrastare la violenza maschile sulle donne”, promossa dalla Conferenza Regionale delle Donne del PD.

Proprio in questi giorni la Consulta di garanzia statutaria ha dichiarato l’ammissibilità della proposta di legge regionale di iniziativa popolare “Norme per la creazione della rete regionale contro la violenza di genere e per la promozione della cultura dell’inviolabilità, del rispetto e della libertà delle donne” tappa determinante per il percorso.

Chiunque desideri sostenere questa proposta di legge potrà trovare i moduli nel proprio Comune, oppure potrà approfittare dei banchetti per la raccolta delle firme che verranno allestiti in occasione del 25 aprile e del 1 maggio in tutti i Comuni della Provincia di Ferrara.

8 marzo 2013

venerdì, marzo 8th, 2013

di Caterina Palmonari (Coordinatrice Provinciale Conferenza Donne PD)

logo_donne_pdLa giornata internazionale della Donna quest’anno cade a pochi giorni dalle elezioni politiche che ci restituiscono un risultato ben diverso da quello che ci aspettavamo e da quello che speravamo.

Tuttavia, non possiamo non notare, che il gruppo parlamentare del Partito Democratico è tra i gruppi con il maggior numero di elette in Europa: il 40% delle elette sono donne (l’Emilia Romagna è arrivata ad eleggerne il 48%) e questo è un risultato davvero importante, perché la piena partecipazione delle donne alla vita pubblica democratica è essenziale per lo sviluppo economico, politico, sociale e civile del Paese.

Nonostante questo sappiamo perfettamente che la nostra società ci mette ancora oggi di fronte a situazioni inaccettabili: le condizioni di lavoro, la rappresentazione delle donne nei media, la violenza di genere e la democrazia paritaria sono questioni più che mai aperte ed irrisolte, semmai appesantite da una crisi che è certo economica ma investe anche la sfera sociale, culturale e delle relazioni

I casi gravissimi di violenza e di abuso continuano ad aumentare: le donne uccise nel 2012 sono state 124 in Italia, 15 nella sola Emilia-Romagna e la cronaca locale ci riporta continuamente episodi di violenze ed abusi di uomini nei confronti di donne e spesso anche delle ragazzine.

In questo 8 marzo il pensiero è quindi rivolto soprattutto a loro, alle donne che sono vittime di violenza, nel mondo come in Italia e come in Emilia Romagna.

Sicura che il nostro impegno come donne e come Democratiche non si fermerà fino a quando non arriveremo alla più difficile delle conquiste, ovvero un rapporto uomo-donna paritario, responsabile e rispettoso senza il quale la società in cui viviamo non potrà progredire, auguro a tutte di cuore un buon 8 Marzo.

 

 

 

25 novembre: Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

venerdì, novembre 23rd, 2012

di Caterina Palmonari (Coord. Prov. Conf. Permanente Donne PD)

Il 25 novembre si celebra la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. Lo stesso giorno si svolgeranno le primarie del centrosinistra,
Le Donne Democratiche, con l’accordo di tutta la coalizione del centrosinistra e come impegno comune delle forze che hanno sottoscritto la Carta d’intenti, hanno deciso allestire tutti i seggi della nostra Provincia con volantini e manifesti che riportano un messaggio forte e chiaro: diciamo BASTA alla Violenza sulle Donne.
Il femminicidio in Italia segna un drammatico primato: nel 2011 sono morte 127 donne (il 6,7% in più rispetto al 2010) e nel 2012, fino al mese di ottobre, ci sono state già più di 100 vittime; oltre 14 milioni di donne sono state oggetto di violenza fisica, sessuale o psicologica nella loro vita; 1 milione e 400 mila ha subito uno stupro prima dei 16 anni, oltre il 90% dei casi non è stato denunciato.

Durante questa giornata, che segna il rilancio della proposta di governo del centrosinistra attraverso un grande processo di partecipazione democratica com’è quello delle primarie, crediamo che sia fondamentale mettere al centro del programma della coalizione l’impegno su questo enorme problema.  Domenica 25 novembre tantissime persone si recheranno ai seggi per votare le Primarie del centrosinistra, per questo le Democratiche ritengono questa un’ottima occasione per distribuire materiale di informazione e  sensibilizzazione sul dramma della violenza degli uomini sulle donne.

Negli ultimi mesi il lavoro svolto è stato tanto ed importante, in Parlamento, negli enti locali e attraverso la raccolta di firme in tutta Italia, partita proprio da Ferrara durante la Festa Nazionale delle Democratiche, affinché il Governo firmasse la Convenzione di Istanbul.
La Convenzione prevede per la prima volta a livello internazionale misure di prevenzione, di tutela in sede giudiziaria, di sostegno medico e psicologico alle Donne vittime di violenza.

Dopo tanto lavoro, il 27 settembre scorso, la Convenzione è stata siglata dalla Ministra Elsa Fornero.
Ora chiediamo che la Convenzione venga ratificata al più presto attraverso una legge votata dal Parlamento, poiché servono misure concrete, poiché serve intervenire subito: non deve passare un giorno in più.
La Violenza sulle Donne non ha scuse.

Sabato 14 luglio aperturà della Festa Nazionale delle Donne Democratiche

venerdì, luglio 13th, 2012

Sabato 14 luglio, alle ore 19:00, si terrà l’apertura della Festa Nazionale delle Donne Democratiche. Saranno presenti: Paolo Calvano (Segretario Provinciale del PD), Caterina Palmonari (Coordinatrice Provinciale della conferenza Donne di Ferrara), Lucia Borganzone (Coordinatrice Regionale della Conferenza Donne dell’Emilia Romagna) e Roberta Agostini (Coordinatrice Nazionale della Conferenza Donne).

Dopo l’inaugurazione, a partire dalle ore 21:00, si terrà l’iniziativa “Donne che non hanno paura”, alla quale parteciperanno Patrizia Moretti, Ilaria Cucchi, Donata Bergamini, Lucia Uva, Domenica Ferulli e la senatrice Teresa Bertuzzi. Coordinerà i lavori Filippo Vendemmiati, giornalista Rai ed autore del film “E’ stato morto un ragazzo”.

Al termine del dibattito, alle ore 23:30, partirà anche il concorso di cortometraggi con la proiezione di “Sine Responso” (Italia, durata 3′) a cui sarà presente la regista Eleonora Sole Travagli. A seguire ci sarà la prima proiezione della rassegna cinematografica, proprio con la visione di “E’ stato morto un ragazzo” (Italia, durata 94’) di Filippo Vendemmiati. Premiato con un David di Donatello, il documentario di Vendemmiati ripercorre il caso dell’uccisione del diciottenne Federico Aldrovandi, avvenuta a Ferrara nel 2005, per cui sono stati condannati quattro agenti.

Il programma completo della Festa è possibile trovarlo qui

Il ben avere e il ben essere: quando il bilancio di genere è specchio del Welfare

martedì, maggio 15th, 2012

“La salute delle donne è il paradigma dello stato di salute dell’intera popolazione”

Con questa dichiarazione l’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato la sua sfida per una rivalutazione complessiva delle politiche sanitarie e sociali in tutte le aree del Pianeta, e ha stabilito che, in medicina, il concetto di equità si associa alla capacità di curare l’individuo in quanto essere specifico e appartenente a un determinato genere: è opinione ormai acquisita che sia proprio la differenza di genere ad identificare esigenze diverse sul fronte delle terapie, oltre a influenzare in modo sensibile l’accesso, la qualità e l’aderenza alle cure stesse.

Questi saranno gli argomenti che saranno affrontati e discussi nell’incontro pubblico che si terrà al locale

Circolo Pd di Cona il 19 maggio 2012 dalle ore 9,00

e che avrà come relatrici:

Cristina Tarabbia medico chirurgo, componente della Commissione Donne Medico dell’Ordine dei Medici di Ferrara che ci spiegherà come la medicina di genere, branca recente delle scienze biomediche, abbia come obiettivo il riconoscere e analizzare le differenze (anatomiche, fisiologiche, psicologiche socio/culturali) derivanti dalle differenze di genere

Teresa Matarazzo, medico chirurgo, Presidente del Comitato Unico di Garanzia (CUG) dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara,  affronterà il le tematiche relative alla redazione di un bilancio di genere, e soprattutto a quello che è propedeutico alla sua realizzazione, nel contesto di una gestione aziendale sanitaria

Caterina Palmonari biologa e Coordinatrice Provinciale Conferenza delle Donne illustrerà le difficoltà imposte dal perseguire obiettivi di welfare in ottica di genere in un momento di grave criticità economica e come la politica può aiutare la crescita di questo specifico percorso culturale

A Caterina Ferri,  Assessora Provinciale del Lavoro e Pari Opportunità, il compito di illustrare i provvedimenti attuati o in attesa di essere realizzati, rispetto alle politiche sociali e agli indirizzi professionali  contestualizzati nel territorio provinciale

Il coordinamento è a cura di Adelina Ricciardelli medico chirurgo, Responsabile 118, Presidente del Forum Welfare del Partito Democratico e Consigliera Comunale Gruppo PD