Posts Tagged ‘diritti’

#nessunpassoindietro – In tanti a dire SI al #DDLCirinnà

giovedì, febbraio 11th, 2016

In questi giorni, in vista della prosecuzione della discussione al Senato del DDL Cirinnà, il PD di Ferrara ha lanciato una campagna di sensibilizzazione #nessunpassoindietro, attraverso la creazione di un video in cui spiegare, brevissimamente, perché si sostiene o meno la Legge: è importante, infatti, testimoniare quanto sia necessario e sentito che il disegno di legge diventi al più presto Legge vera e propria, in modo da mettere un tassello importante nella storia dell’Italia.

Ecco il video

Al via le Feste de l’Unità del Circolo Centro e Via Bologna

mercoledì, settembre 9th, 2015

Partono questo fine settimana le kermesse dedicate a scuola e diritti.

Un fine settimana denso di avvenimenti per il PD cittadino con “CulturaMUSICAcucina” e “PDiritti”, rispettivamente le Feste de l’Unità del Circolo Centro Cittadino e di Via Bologna.

culturamusicacucina“CulturaMUSICAcucina”, partirà venerdì 11 settembre, per due fine settimana, e si svolgerà presso il circolo Arci “Bolognesi”, in Piazzetta S. Nicolò, nel pieno centro storico di Ferrara. Inoltre, il secondo fine settimana “lungo” con partenza giovedì 17 settembre, la kermesse sarà teatro anche della Festa Nazionale de l’Unità sulla scuola, in cui sono attesi tantissimi ospiti di rilievo non solo locale, ma anche nazionale, come il Ministro dell’Istruzione Giannini.

Non mancheranno naturalmente la buona cucina e la buona musica.

–>Scarica il programma completo

Visualizza mappa ingrandita

La location di CulturaMUSICAcucina

pdriritti“PDiritti”, partirà giovedì 10 settembre e proseguirà fino a domenica 13, sarà incentrata sui temi dei diritti, a 360 gradi. Anche qui non mancheranno ospiti di gran rilievo e buona cucina e ottima musica.

 

–>Scarica il programma completo

Visualizza mappa ingrandita

La location di PDiritti

Al via “Rosso di Sera” all’Ippodromo di Ferrara

mercoledì, luglio 17th, 2013

rossodiseraAl via la tradizionale Festa Democratica “Rosso di Sera” che quest’anno si terrà non piu’ alla Rivana, ma all’ippodromo di Ferrara in un contesto totalmente nuovo ed interessante.

Domani, giovedì 18 luglio, sono in programma i primi appuntamenti allo Spazio Dibattiti . Questa festa ha sempre proposto iniziative politiche di rilievo, e anche le prossime serate offriranno incontri e dibattiti estremamente interessanti, a partire proprio da domani.
Alle ore 19 è in programma “Federico, oggi, domani”, un ricordo di Federico Aldrovandi attraverso pensieri e parole, con Tiziano Tagliani e Don Domenico Bedin.

Alle 21, si prosegue con “Non c’è nessun orrore ad essere quello che si è; il vero difetto è vivere fingendosi diversi”, dialogo tra Associazione AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Arcigay e Arcilesbica, moderato da Sandra Carli Ballola (Responsabile Diritti, Segreteria provinciale PD)

Scarica il programma completo

Vincere la povertà con il welfare generativo: poveri di diritti

venerdì, marzo 15th, 2013

logo_SDPUltimo incontro con la Scuola di Politica organizzata dal PD di Ferrara

Il terzo ed ultimo appuntamento del quarto blocco “Democrazia e Diritti” si svolgerà lunedì 18 marzo.
“Vincere la povertà con il welfare generativo: poveri di diritti”
questo il titolo della serata a cura di Tiziano Vecchiato, Direttore del comitato scientifico della Fondazione Zancan e di Chiara Sapigni (Assessore del Comune di Ferrara).

La “lezione” si svolgerà presso il Centro Sociale “Acquedotto” di C.so Isonzo 42/a – Ferrara.

Al via il quarto blocco tematico della Scuola di Politica

mercoledì, febbraio 27th, 2013

logo_SDPDopo la “pausa” elettorale riparte, con il quarto blocco tematico “Democrazia e diritti”, la Scuola di Politica del PD di Ferrara.

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 28 febbraio, con una lezione tenuta dall’economista Laura Pennacchi, dal titolo “La filosofia dei beni comuni – Crisi e primato della sfera pubblica”.
La questione dei beni comuni sta assumendo un ruolo centrale nel dibattito pubblico e nella mobilitazione politica. In Italia, di recente – per fare un solo esempio – essa ha rappresentato un elemento imprevisto e dirompente di manifestazione della volontà popolare, in sede referendaria.

Il secondo appuntamento “Valori, etica, laicità: le sfide della politica” si terrà invece lunedì 11 marzo, ed avrà come “docente” la Senatrice Albertina Soliani Membro della 7ª Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali) ed esperta di problemi relativi al mondo della scuola.

Il terzo ed ultimo appuntamento si svolgerà lunedì 18 marzo.“Vincere la povertà con il welfare generativo: Poveri di diritti” questo il titolo della serata a cura di Tiziano Vecchiato, direttore del comitato scientifico della Fondazione Zancan.

Tutti gli incontri si terranno presso il Centro Sociale “Acquedotto” in C.so Isonzo 42/a – Ferrara

Diritti della persona e diritti di cittadinanza

mercoledì, ottobre 10th, 2012

Prosegue il ciclo di incontri “20 minuti per farsi un’idea” organizzato dal PD di Vigarano Mainarda.
Giovedì 11 ottobre alle ore 21 presso il Centro Multimediale Polivalente di Piazza della Repubblica a Vigarano Mainarda, Ilaria Baraldi (Coordinatrice del Progetto Ferrara 2020) e Paolo Veronesi  (Professore associato di Diritto Costituzionale all’Università di Ferrara) parteciperanno all’incontro dal titolo “Diritti della persona e diritti di cittadinanza”.

Coordina Flavio Tagliani (Assessore alla Cultura del Comune di Vigarano Mainarda)

“E’ come disapprovare la pioggia”: i diritti delle persone omosessuali

domenica, settembre 9th, 2012

Domenica 9 settembre alle ore 21, all’interno della Festa Democratica Comunale che si svolge a Pontelagoscuro (campo sportivo via Venezia), i Giovani Democratici di Ferrara organizzano un dibattito dal titolo “E’ come disapprovare la pioggia: i diritti delle persone omosessuali”.

Interverranno Flavio ROMANI, presidente di Arcigay Ferrara; Patrizia MALACARNE, referente di Agedo (Associazione di genitori degli Omosessuali) di Ferrara; Roberta ZANGOLI, referente Famiglie Arcobaleno Ferrara e con Stefania GUGLIELMI, avvocata.

Modera ANNA LUGARESI, Circolo Giovani Democratici Ferrara.

Il dibattito ha lo scopo di informare e far riflettere sulla condizione degli omosessuali in Italia dal punto di vista giuridico e del riconoscimento dei diritti, nonché di portare testimonianza della vita di una fascia di popolazione italiana che quotidianamente si confronta con le difficoltà derivanti dalla manca tutela di alcuni diritti fondamentali.

Sarà l’occasione per contribuire, tramite spunti di riflessione, all’apertura di un dibattito approfondito e costruttivo sul tema della tutela e del riconoscimento dei diritt , che per il Partito Democratico riveste un’importanza centrale.

Diritti civili, diritti sociali, diritti di cittadinanza

giovedì, settembre 6th, 2012

DIRITTI CIVILI, DIRITTI SOCIALI, DIRITTI DI CITTADINANZA è il tema del dibattito, che si terrà venerdì 7 settembre, alle ore 21, presso lo spazio dibattiti della Festa Democratica Comunale a Pontelagoscuro, tra l’On.Sandra Zampa, Orsetta Giolo (docente di Filosofia del diritto) e Thomas Casadei (Consigliere Regione Emilia-Romagna).

Cosa accomuna le primavere arabe , il movimento “Occupy Wall Street”, le manifestazioni delle donne, gli studenti sui tetti e i minatori sotto terra, la richiesta della fecondazione assistita, le vicende di Rosarno?
La radice comune è costituita dall’affermazione e dalla rivendicazione dei diritti.
Oggi, nell’epoca della fine delle ideologie, il linguaggio dei diritti è l’unico unificante nel mondo.

L’incontro sarà coordinato da Sandra Carli Ballola, Responsabile Diritti PD Ferrara.

Diritti alla meta

lunedì, luglio 23rd, 2012

di Sandra Carli Ballola (Responsabile Diritti PD Ferrara)

Nell’ultima assemblea nazionale del Partito democratico è stato posto, in una discussione animata e articolata, il tema dei diritti. I diritti umani fondamentali e la dignità della persona sono centrali per un partito da cui dipende buona parte della democrazia di questo paese. In quanto sono il frutto più significativo della storia europea, quella dell’illuminismo, della libertà, della solidarietà, dell’uguaglianza, della cittadinanza, della giustizia.

Nel corso degli ultimi anni quell’insieme di acquisizioni è sembrato arretrare. E i venti del razzismo e della xenofobia sono tornati a soffiare.

La crisi del liberismo,infatti, tenta di sospendere, subordinandoli ad un esclusivo interesse superiore dell’economia, quei diritti sociali che parevano consolidati, a partire dal mondo del lavoro. Spesso prevale il ricatto di “meno tutele dei lavoratori e dei sindacati in cambio della garanzia del posto”.

Inoltre i progressi della ricerca scientifica, che hanno contribuito a rendere le scelte riguardanti la vita, il nascere, il morire, meno scandibili con nettezza, ci impongono di interrogarci su problemi nuovi e complessi. C’è il rischio, infatti, di dimenticare l’art.36 della Costituzione che parla di esistenza libera e dignitosa, per consegnare l’individuo alla sua pura esistenza biologica, negando la sua biografia, che è il vero connotato dell’umano. P.Levi scriveva che per vivere occorre un’identità, ossia una dignità.

E’ quanto mai necessaria una politica democratica e di sinistra che rifondi una nuova cultura dei diritti basata sul rispetto della persona umana. Diritti civili, sociali, politici. Indivisibili. Anche se l’emergenza economica sembra non dare spazio ad altro, diversi segnali, tra cui l’esito delle elezioni francesi, ma non solo, ci dicono che una nuova stagione culturale e politica è possibile. (altro…)

Una firma per i nuovi Piccoli Italiani

mercoledì, novembre 30th, 2011

di Sandra Carli Ballola (Responsabile diritti e migranti del Partito Democratico di Ferrara )

Condivido le parole del Presidente Napolitano “follia negare la cittadinanza ai figli degli immigrati”. Bene ha fatto il fondatore della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, ad iniziare il suo Ministero tra i migranti di Castelvolturno e a Villa Literno dove, nel 1989, venne ucciso dalla criminalità organizzata Jerry Masslo, rifugiato sudafricano che aveva avuto il coraggio di denunciare il bestiale sfruttamento a cui sono sottoposti i raccoglitori di pomodori.

Tutti i giorni nelle mie classi vedo i volti e i gesti della società multiculturale che è già tra noi.

Rohit, è indiano e suo padre fa il mungitore delle nostre mucche: è il più pacato e silenzioso della classe; Thomas, è rumeno, vive con la madre, badante dei nostri anziani: trattiene a stento un’inquietudine che forse proviene dalle vicende della sua infanzia appena trascorsa. Chao Qui, è cinese e i suoi gestiscono un ristorante: negli anni passati appariva distante e sonnolento, ora, che va con una ragazza italiana, nonostante il parere contrario della sua famiglia, è più vispo e interessato.

Micha è ucraino e vive con la madre separata : sembra diffidente, sicuramente arrabbiato col padre che li ha lasciati soli. E poi Kleidi, albanese, il più bravo della classe..

Che dire a questi adolescenti che devono affrontare la vita in uno dei momenti storici più terribili, che faticheranno a trovare lavoro, come e più dei nostri figli, ragazzi che stanno strutturando la propria identità?

“ Mandiamoli a casa” ? Impedirgli di far parte del Paese in cui sono nati, rendere faticoso e lungo il percorso verso la cittadinanza, farli sentire estranei, ospiti, mentre i loro genitori qui lavorano e a pagano le tasse?

O invece riconoscere che la società multiculturale esiste già e che è necessario affrontare i fenomeni difficili e complessi della società globalizzata senza tradire il “patto giurato tra uomini liberi” scolpito nella nostra Costituzione?

Penso che occorrano buone pratiche e buone politiche che non aizzino gli uni contro gli altri, che non creino capri espiatori per la crisi e la disoccupazione.

Politiche che cercano soluzioni alla fatica della convivenza e della coabitazione…(continua)

(altro…)