Camera di Commercio di Ferrara, no all’accorpamento con Ravenna

La senatrice Paola Boldrini, ha depositato un ricorso contro l’inammissibilità dei tre emendamenti presentati per salvare l’autonomia della Camera di Commercio di Ferrara. Il Partito Democratico è al fianco delle associazioni economiche locali in questa battaglia per il bene del nostro territorio.


“I suddetti emendamenti rispondono all’esigenza di evitare alle Camere di Commercio di veder impegnate, per lunghi mesi, tutte le proprie risorse umane ed economiche in procedure burocratiche ed in pratiche amministrative conseguenti all’accorpamento, invece di poter dar corso e seguito alle misure di sostegno messe in atto o pianificate a tutela e favore dei settori economici e delle aziende del territorio. È evidente la finalità degli emendamenti di consentire alle Camere di Commercio di poter continuare ad operare per la salvaguardia delle tipicità territoriali al servizio delle imprese e del mondo produttivo, evitando una riorganizzazione che risulta, in questo momento, quantomeno improvvida e contraria a qualsiasi ratio di semplificazione considerato che dovrebbe realizzarsi nel corso dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”.
Paola Boldrini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *