Buone feste

“La speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno” D.M.Sassoli

Alle-Agli Iscritte-i ai Circoli e Ai-Alle Simpatizzanti  della Federazione del Partito Democratico di Ferrara

Carissime e carissimi, 

Rivolgo a voi tutti l’augurio sincero di buone feste, sperando che i prossimi giorni siano l’occasione per passare momenti sereni con i vostri cari.

Come ogni fine anno è tempo di bilanci, di buoni propositi e occasione per trascorrere del tempo in serenità con i vostri cari.

Prima di tutto però voglio rivolgere un pensiero di vicinanza a chi questo Natale lo passerà lavorando e a chi purtroppo un lavoro non lo ha.

Il 2023 è stato un anno difficile, segnato ancora una volta dai conflitti mondiali con il perdurare dell’aggressione russa nel confronti dell’Ucraina e dall’esplosione del conflitto israelo-palestinese scoppiato con l’aggressione terroristica del 7 ottobre da parte dell’organizzazione criminale di Hamas nei confronti dello Stato di Israele e la reazione militare isrealiana. Lo voglio dire chiaramente riprendendo le parole della Segretaria nazionale del Partito Democratico Elly Schelin, “Siamo per due popoli e due Stati” e chiediamo il “cessate il fuoco” immediato. Sono drammatiche le immagini che vediamo ormai quotidianamente di bambini e bambine uccisi, di civili colpiti. Non possiamo e non dobbiamo girarci dall’altra parte, così come in Medio Oriente, così come in Ucraina, così come davanti a tutti i conflitti nel Mondo. Un Paese democratico deve chiedere in ogni istituzione che sia la Pace a prevalere rispetto agli egoismi nazionali e al terrore, che sia la cooperazione internazionale ad avere la meglio rispetto ai conflitti.

In questo l’Europa deve fare la sua parte. Proprio sulla centralità dell’UE è determinante l’anno che verrà. Il 2024 sarà un anno fondamentale per il futuro delle cittadine e dei cittadini del nostro continente. Dopo anni che hanno visto una Commissione Europea al fianco dei territori, con un’attenzione particolare al nostro Paese, rischiamo di trovarci travolti da un’ondata di destra, isolati nel mondo. E l’Italia isolata in Europa. Questo non deve accadere. Voglio ringraziare il Commissario Europeo Paolo Gentiloni per il grande lavoro che ha fatto in questi anni, distinguendosi sempre per il grande rigore istituzionale. Così come voglio ringraziare la delegazione del Partito Democratico al Parlamento Europeo per aver lavorato indefessamente su provvedimenti che riducessero le distanze sociali, come la direttiva dei Diritti di riders e lavoratori digitali. Per aver lavorato per realizzare un’agenda che ha portato all’elaborazione del Green Deal europeo. Un’Europa che deve mettere al centro della sua azione, come ci ha ricordato il compianto Presidente David Maria Sassoli, la speranza. “La speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno”.

Per la nostra comunità è stato un anno di difficoltà e di nuove energie, ci siamo rialzati dopo un risultato elettorale all’esito del quale tutti ci davano tutti per sconfitti. E invece, abbiamo celebrato un congresso che ha portato all’elezione di una nuova Segretaria, sostenuta nel suo lavoro da una segreteria plurale. Anche a livello provinciale abbiamo celebrato il nostro Congresso, e voglio ringraziare tutte e tutti per aver riposto ancora in me la loro fiducia. Con la nuova segreteria provinciale ci siamo messi tutte e tutti subito al lavoro. Non possiamo e non dobbiamo accontentarci, al contrario, dobbiamo mettere in campo tutte le energie per poter affrontare le sfide amministrative, e non solo, che dovremo affrontare nel 2024. Ferrara, Argenta, Copparo, Fiscaglia, Jolanda di Savoia, Lagosanto, Masi Torello, Mesola, Ostellato, Poggio Renatico, Riva del Po, Tresignana e Voghiera. Sfide che dobbiamo e vogliamo vincere.

Con la segreteria provinciale abbiamo dato il via ad un ciclo di appuntamenti per presentare gli effetti che questa disastrosa manovra di Bilancio voluta da un Governo di destra, avrà su famiglie, lavoratori e lavoratrici e imprese. Occasioni durante le quali abbiamo presentato, e presenteremo, la riforma della Sanità della Regione Emilia-Romagna. Fin da ora voglio ringraziare le tante persone che si sono impegnate per organizzare questi appuntamenti fondamentali, partendo dai Segretari dei Circoli PD – che nonostante le difficoltà che stiamo attraversando guidano con grande passione i nodi che compongono la rete della grande comunità democratica nella provincia di Ferrara. Così come voglio ringraziare chi ha contribuito quest’anno a rendere colorata la nostra estate militante, rispondendo positivamente alla chiamata della Segretaria nazionale. Feste dell’Unità, iniziative e soprattutto le primarie, rendono vivo il nostro partito. Tutte e tutti coloro che hanno dedicato il loro tempo per far vivere il PD. Persone generose che mettono al servizio della comunità le loro energie. Grazie, è questa la vera forza del Partito Democratico.

Voglio ribadire l’impegno che ho assunto durante l’elaborazione della piattaforma congressuale: parliamoci, ascoltiamoci e dialoghiamo. Riduciamo le distanze territoriali, sentiamoci meno periferia, rendiamoci protagonisti della vita democratica delle nostre comunità locali.

Ricarichiamo le pile in queste festività perché nei prossimi mesi dovremo fare uno sprint in tanti comuni della nostra provincia e ci sarà bisogno di ognuna e ognuno di noi.

Siamo una grande famiglia e come tale auguriamo a noi e alle nostre famiglie tantissimi auguri di buone feste. A voi tutti un grande e caloroso abbraccio.

Nicola Minarelli, Segretario Federazione del Partito Democratico di Ferrara

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *