Caso Berco, inaccettabile il comportamento dell’azienda

Nota del PD di Copparo su Berco

berco_OKIl Partito Democratico di Copparo rinnova la sua vicinanza alle lavoratrici e ai lavoratori della Berco in questo momento complicato.

Come Democratici riteniamo inaccettabile il profilo assunto dall’Azienda nella vertenza. Non si può far saltare unilateralmente il tavolo della trattativa quando la disponibilità di tutti ad arrivare ad un accordo non è mai mancata.

Siamo profondamente convinti di essere in un Paese concertante e la riprova é rappresentata dall’atteggiamento tenuto da Istituzioni e Parti sociali. Possiamo però dire che il comportamento dell’Azienda sia stato sconcertante.

Rimaniamo convinti che sia indispensabile poter dare a Berco un futuro produttivo impostato al rilancio dell’Azienda stessa e non basato esclusivamente su licenziamenti. É quantomeno doveroso nei confronti delle Lavoratrici e dei Lavoratori, dei Sindacati e delle Istituzioni che in questa difficile partita non sono mai mancate, a partire dal Sindaco di Copparo Nicola Rossi, ad Errani per la Regione ed alla Presidente della Provincia Marcella Zappaterra. Lo riteniamo indispensabile anche per una intera comunità, che a Berco, nei tanti anni, ha dedicato vite, intelligenze e fatiche. Pensiamo che il grande gruppo industriale abbia il dovere e la convenienza indiscutibile di creare quelle condizioni indispensabili alla propria sopravvivenza e al rilancio puntando su produttività, know-how e competenze che da sempre lo hanno contraddistinto.

Si apre ora una ulteriore fase complicata e noi Partito Democratico intendiamo rimanere come finora abbiamo fatto, accanto ai Dipendenti, che con la loro battaglia non hanno mai smesso di lottare, ma anche con tutte le nostre forze all’interno delle Istituzioni.

Auspichiamo ancora in un ravvedimento da parte del management e che si possa arrivare così ad una intesa volta a limitare l’impatto delle decisioni dell’Azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *