Caso tessere a Lagosanto, Vitellio “nessuna irregolarita’ “

di Luigi Vitellio (Responsabile Organizzazione PD Ferrara)

In merito alla questione “tessere gonfiate Lagosanto” ci preme evidenziare alcuni dati che possano far inquadrare al meglio la situazione in oggetto.

Durante la giornata in cui si è svolto il congresso si sono iscritte 11 persone. 5 di questi 11 sono elettori delle passate primarie.

Tra gli iscritti del giorno in cui è si è volto il congresso notiamo che è presente anche uno dei firmatari della lettera.

Tale iscrizione era consentita dal regolamento che ha stabilito nella data del  10 novembre la chiusura del tesseramento, come da delibera della Commissione di garanzia nazionale.

Il circolo di Lagosanto ha in totale 229 iscritti e nel 2013 ha registrato 15 nuove iscrizioni.

Da verbale non risulta nessun tipo di irregolarità procedurale e il nostro delegato della Commissione di Garanzia, Nicola Rossi, ci conferma che il congresso si è svolto a regola d’arte.

La gravità delle accuse mosse  e delle decisioni prese dal direttivo di Lagosanto ci porta  a chiedere un incontro ai firmatari della lettera, rammentando che l’unico organo di garanzia è rappresentato dalla Commissione Provinciale per il congresso.

In tale sede chiariremo eventuali ulteriori problematicità emersa durante lo svolgimento di tale congresso, ribadendo fin da ora che nessuna norma è stata violata,e che il congresso di Lagosanto risulta valido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *