Giovani Democratici, “manifestare è un diritto, ma inaccettabili gli attacchi al Ministro Kyenge”

kyengeNella giornata di sabato 11 Maggio si è tenuta anche a Ferrara la manifestazione indetta ed organizzata da Forza Nuova e La Fiamma Tricolore contro le proposte del Ministro per l’integrazione Cécile Kyenge. I giorni che hanno seguito l’insediamento del ministro e le sue prime proposte, tra le quali quella dell’introduzione dello Ius Soli e l’abolizione del reato di clandestinità, sono stati caratterizzati da tristi attacchi razzisti verso il ministro e da faziose interpretazioni della norma dello Ius Soli.

Noi Giovani Democratici riteniamo sacrosanta la libertà di manifestare il proprio pensiero politico, ma riteniamo altresì doveroso condannare ogni atto di razzismo e xenofobia trapelato in questi giorni da diverse forze politiche. Ci schieriamo a fianco del ministro Kyenge nel sostenere la necessità di dare cittadinanza a tutti quei bambini che nascono ogni giorno in Italia da genitori stranieri, regolarmente presenti sul territorio.

Nel nostro gruppo sono presenti anche ragazzi nati in Italia e non considerati dall’attuale diritto “italiani”, e sono loro che ogni giorno ci ricordano che l’attuale legge sulla cittadinanza richiede, tra le altre cose, che un ragazzo risieda continuamente nel paese da un determinato numero di anni, il che significa che se una persona torna nel suo paese d’origine anche solo per pochi giorni, ad esempio per ricongiungersi momentaneamente ai propri familiari, perde il diritto di ottenere lo status di cittadino italiano.

Noi Giovani Democratici ribadiamo che è dimostrato che la multiculturalità in un paese, oltre ad essere fondamentale indice di civiltà, contribuisce allo sviluppo economico e sociale.

Ci chiediamo, inoltre, provocatoriamente, se sia normale, ritenere meno italiano un ragazzo di colore nato in italia, che vive, studia e lavora nel nostro paese rispetto ad un Italiano d’origine che deposita i propri soldi in uno straniero paradiso fiscale.

Per noi cittadinanza significa partecipazione e impegno nella vita collettiva, elemento fondamentale per continuare a vivere in un Paese democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *