I risultati delle primarie a Ferrara

primarie_piazzacastello

Al termine del conteggio per i risultati delle elezioni primarie del PD in Provincia di Ferrara, il primo dato di rilievo è sicuramente quello sulla partecipazione. Nel 2009 nella Provincia di Ferrara hanno votato in 34.368, praticamente lo stesso dato dell’ottobre 2007 quando in 34.690 si recarono alle urne per fondare Il PD. Questo dato sancisce il successo delle Primarie e afferma l’impossibilità di tornare indietro rispetto a questo modello di consultazione dell’elettorato democratico.

Il seggio con la maggiore affluenza si è confermato quello allestito in Piazza Castello a Ferrara, dove hanno votato in 1.818 tra residenti nel Centro Storico, studenti e lavoratori fuorisede e cittadini stranieri.

Rispetto ai dati per i candidati a Segretario nazionale, Dario Franceschini ottiene il 55,9%, sommando -come previsto da una delibera della Commissione nazionale per il Congresso- i voti delle liste a lui collegate e i voti plurimi, cioè quelli relativi alle schede nelle quali gli elettori hanno votato per entrambe le liste in suo sostegno. Pierluigi Bersani, in calo rispetto al dato ottenuto nelle assemblee di Circolo ristrette al voto degli iscritti al Partito, ottiene il 37,54%, Ignazio Marino sale leggermente al 7,74%.

In termini assoluti sono già stati assegnati a Ferrara: 12.413 voti per Bersani, 15.338 per la lista Democratici con Franceschini, 2.760 per i Semplicemente Democratici per Franceschini e 2.559 per Marino.

Venendo quindi al dato per il Segretario regionale, Mariangela Bastico ottiene il 57,52% dei consensi, Stefano Bonaccini il 34,87% e Thomas Casadei il il 7,62%. Sommando ai voti già assegnati alla Bastico 654 voti plurimi, la Senatrice ottiene il 58,35% mentre Bonaccini scende al 34,18%.

In rete sono disponibili anche i risultati regionali e i risultati nazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *