Il ben avere e il ben essere: quando il bilancio di genere è specchio del Welfare

“La salute delle donne è il paradigma dello stato di salute dell’intera popolazione”

Con questa dichiarazione l’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato la sua sfida per una rivalutazione complessiva delle politiche sanitarie e sociali in tutte le aree del Pianeta, e ha stabilito che, in medicina, il concetto di equità si associa alla capacità di curare l’individuo in quanto essere specifico e appartenente a un determinato genere: è opinione ormai acquisita che sia proprio la differenza di genere ad identificare esigenze diverse sul fronte delle terapie, oltre a influenzare in modo sensibile l’accesso, la qualità e l’aderenza alle cure stesse.

Questi saranno gli argomenti che saranno affrontati e discussi nell’incontro pubblico che si terrà al locale

Circolo Pd di Cona il 19 maggio 2012 dalle ore 9,00

e che avrà come relatrici:

Cristina Tarabbia medico chirurgo, componente della Commissione Donne Medico dell’Ordine dei Medici di Ferrara che ci spiegherà come la medicina di genere, branca recente delle scienze biomediche, abbia come obiettivo il riconoscere e analizzare le differenze (anatomiche, fisiologiche, psicologiche socio/culturali) derivanti dalle differenze di genere

Teresa Matarazzo, medico chirurgo, Presidente del Comitato Unico di Garanzia (CUG) dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara,  affronterà il le tematiche relative alla redazione di un bilancio di genere, e soprattutto a quello che è propedeutico alla sua realizzazione, nel contesto di una gestione aziendale sanitaria

Caterina Palmonari biologa e Coordinatrice Provinciale Conferenza delle Donne illustrerà le difficoltà imposte dal perseguire obiettivi di welfare in ottica di genere in un momento di grave criticità economica e come la politica può aiutare la crescita di questo specifico percorso culturale

A Caterina Ferri,  Assessora Provinciale del Lavoro e Pari Opportunità, il compito di illustrare i provvedimenti attuati o in attesa di essere realizzati, rispetto alle politiche sociali e agli indirizzi professionali  contestualizzati nel territorio provinciale

Il coordinamento è a cura di Adelina Ricciardelli medico chirurgo, Responsabile 118, Presidente del Forum Welfare del Partito Democratico e Consigliera Comunale Gruppo PD

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *