IN RICORDO DELL’ECCIDIO IN CERTOSA

Quando si parla di eccidio si rievocano le pagine più buie e più dolorose della storia recente del nostro Paese.

L’eccidio della Certosa di Ferrara testimonia una di queste vicende funeste e tragiche perpetrate da una ideologia antidemocratica che ha soppresso la vita di persone che avevano dichiarato l’appartenenza ai valori della libertà e della democrazia.

Il sacrificio dei nostri concittadini ferraresi che sono stati ricordati ieri nella commemorazione alla Certosa di Ferrara rappresenta un tassello di un mosaico che ha partecipato alla RESISTENZA, un evento storico che ha portato alla nascita della Repubblica Italiana. La Resistenza una realtà combattente determinante per le sorti del nostro Paese per restituire una LIBERTA’ soffocata dalla occupazione nazista: “Con la scelta repubblicana, si apriva una storia di libertà, dopo il ventennio della dittatura fascista. Storia di democrazia. Storia di pace, dopo la tragedia, i lutti e le devastazioni della guerra e dell’occupazione nazista.” (Sergio Mattarella Presidente della Repubblica Italiana – 2 giugno 2021)

Ricordare e fare memoria di questi episodi atroci che si manifestano con la partecipazione della Autorità civili e militari, delle rappresentanze delle Associazioni Partigiane e delle Associazioni d’Arma è prima di tutto un dovere civico e morale. Infatti, occorre che la nostra attenzione sia sempre vigile e che questa nostra luce sulle vicende come l’eccidio della Certosa ci ricordi che il pericolo di possibili degenerazioni è sempre alle porte per scardinare la nostra DEMOCRAZIA.

Solo l’esercizio continuo e costante della difesa dei valori fondanti la nostra COSTITUZIONE può contrastare il pericolo di nuove e sempre possibili degenerazioni violente e autoritarie. Valori come la LIBERTA’, l’EGUAGLIANZA e la GIUSTIZIA non sono scolpite nella pietra per sempre, ma vanno difese e sostenute con il nostro vigore sempre e ogni giorno.

Possiamo riassumere un nostro pensiero con le parole del Presidente della Repubblica in occasione della ricorrenza del 25 aprile 2017, in un suo discorso ha detto: “Ricordiamo la Resistenza senza odio né rancore. Mai più fascismo, mai più guerra”.

 

 

Enrico Segala

Segreteria Unione Comunale PD Ferrara

 

Monica Caroli

Segreteria Provinciale PD Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *