Lavoro ed occupazione. Vitellio e Ferri (PD): “puntare sull’autoimprenditorialità”

Approvato l’ordine del giorno del capogruppo democratico a Ferrara.

jobsssssE’ stato discusso ed approvato, nella seduta del consiglio comunale di Ferrara, l’ordine del giorno a firma del capogruppo PD Luigi Vitellio in cui si impegna l’amministrazione a “promuovere insieme a Sipro modalità di accompagnamento di aziende con un potenziale di riqualificazione attraverso azioni di sistema integrate, anche avvalendosi del sostegno di imprenditori leader del settore, che a loro volta siano interessati ad ampliare la loro filiera produttiva”

Un modo, sostiene Vitellio, “per non lasciare da soli i lavoratori di aziende in crisi che vogliono puntare all’auto imprenditorialità, fornendo competenze e strumenti per aiutarli a comprendere al meglio il mercato ed i suoi segmenti produttivi, e creare così nuove imprese e quindi nuovi posti di lavoro”.

Un obiettivo ambizioso, confermato anche dal titolo dell’odg stesso “oltre la crisi”, che però non trova l’unanimità in consiglio comunale attraverso il voto contrario del M5S e l’astensione di FI, Lega, FdI e GOL. “Mi rammarica –conclude il capogruppo PD- che non si sia colto il senso dell’ordine del giorno, si tratta infatti di una proposta concreta di sostegno all’impresa e al lavoro, pensavamo potesse incontrare anche il consenso delle opposizioni, visto che si parla di una misura rivolta a persone che hanno perso il lavoro e cercano di rimettersi in gioco.”

Commenta così l’Assessore al Lavoro, Attività Produttive (Petrolchimico), Sviluppo Territoriale Caterina Ferri: “ringrazio il PD per questo ordine del giorno, perché nonostante i segnali di ripresa, che ci sono anche se timidi, rimane un enorme emergenza legata alle persone che perdono il lavoro, magari over 50, e che non sanno come ricollocarsi. Si tratta spesso di lavoratori con grandi professionalità, che se accompagnati nel modo giusto sono assolutamente nelle condizioni di dar vita a nuove imprese. Il nostro impegno sarà quello di mettere in campo azioni concrete per sostenere queste esperienze. In questa direzione va la scelta di “Lavoro per Ferrara”, il patto per il lavoro cittadino che inizieremo a discutere nelle prossime settimane con i Sindacati, le Associazioni delle Imprese e tutti gli attori del territorio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *