Nominata la segreteria di Calvano ed eletta la direzione provinciale

Sabato 3 luglio 2010, presso il Centro sociale Il Quadrifoglio di Pontelagoscuro, si è riunita l’Assemblea provinciale del Partito Democratico di Ferrara col compito di eleggere la Direzione –l’organismo assembleare di indirizzo politico più ristretto- ed il Tesoriere. Il Segretario provinciale Paolo Calvano ha inoltre condiviso con l’Assemblea la composizione della Segreteria che lo accompagnerà nel corso del suo secondo mandato.

La proposta per la composizione della Direzione -numericamente un terzo dell’Assemblea- è stata formulata, nelle parole di Calvano, “tenendo conto degli equilibri territoriali, concordando con i singoli circoli le rappresentanze più significative per il proprio territorio, cercando le opportune mediazioni per renderla rappresentativa garantendo il pluralismo delle sensibilità che un partito grande come il nostro contempla al proprio interno”. Ne risulta un organismo di discussione ed indirizzo composto da una novantina di membri elettivi a cui si sommano quali membri di diritto il gruppo dirigente della federazione, le cariche istituzionali nazionali e regionali ed i componenti delle giunte provinciale e comunale di Ferrara.

Paolo Calvano ha quindi spiegato la scelta della sua Segreteria, fatta nel rispetto del pluralismo interno e nell’impegno di genere, affinché sia impegnata quotidianamente sui temi al centro del dibattito locale e nazionale grazie a competenze tematiche, e alla rappresentatività dei territori. Questa struttura parte dalla riconferma di Mariella Michelini all’organizzazione, e dall’ingresso dei Sindaci Filippo Parisini di Ro e Giancarlo Malacarne di Massafiscaglia, di Martina Berneschi, la più giovane amministratrice PD impegnata nella giunta di Copparo, di Massimo Buriani, dell’insegnante Cristina Corazzari e degli avvocati Elettra Garuti, che è anche Presidente dell’Assemblea provinciale, e Rita Reali, ex Sindaco di Migliarino. A questi si aggiungono quattro persone riconfermate dalla Segreteria uscente: Sandra Carli Ballola, Luigi Marattin, Nicola Minarelli ed Andrea Giacomoni. Parte integrante della Segreteria sono inoltre i capigruppo in Consiglio provinciale e comunale Sergio Guglielmini e Simone Merli. Parteciperanno ai lavori della Segreteria anche il Tesoriere Daniele Palombo, eletto nel corso dell’Assemblea, ed il Segretario dei Giovani Democratici Federico Frattini.

La Segreteria non sarà l’unico organismo operativo del PD di Ferrara: verranno costituite infatti la Conferenza dei Segretari comunali con l’obiettivo di rendere capillare e omogenea l’azione del Partito a livello locale, il Coordinamento degli amministratori che include i rappresentanti parlamentari e regionali, nonché Sindaci e Presidenti di Circoscrizione, Presidente della Provincia e membri delle giunte provinciale e comunale del capoluogo, ed infine la Conferenza permanente delle Donne democratiche, per la quale saranno presto definiti compiti e responsabilità.

Al termine dell’incontro è stata anche approvata la composizione della Commissione di garanzia del Partito, così formata: Manuela Claysset, Francesco Ruvinetti, Francesco Schito, Rita Tagliati, Franco Vandelli. Sia la Direzione, sia il Tesoriere che la Commissione di garanzia hanno ricevuto un consenso unanime da parte dell’Assemblea.

Lo spirito con cui il Partito Democratico di Ferrara dovrà ora operare si ritrova nelle parole conclusive della relazione del Segretario Paolo Calvano, che chiede “a tutti coloro che saranno impegnati a diverso titolo negli organismi dirigenti, di non interpretare questo riconoscimento del Partito come una medaglia da appuntare al petto, ma come un modo per condividere scelte e responsabilità, sentendone il giusto peso sulle spalle.Area Comunicazione PD Ferrara.

Scarica la relazione del Segretario Paolo Calvano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *