Trasporto sanitario e volontariato

di Luigi Vitellio (Segretario Provinciale PD Ferrara)

trasporto_sanitarioLa legge quadro sul volontariato risale al 91.
Parliamo di volontari che tengono aperti i nostri musei, fanno vivere i centri sociali, sostengono le attività sportive, ricreative, culturali e, non per ultimo, coadiuvano la gestione dei servizi sociali.
Dopo 25 anni finalmente abbiamo una nuova disciplina del terzo settore, in una legge delega, che dovrà essere attuata attraverso i decreti delegati.
Il volontariato è un’attività fondamentale per tener legato il tessuto sociale, ma abbiamo bisogno di chiarirne esattamente il confine. Non possiamo e non vogliamo mettere in dubbio la preparazione delle persone che prestano attività di volontariato, posto che sono tenute a frequentare corsi specifici in base al servizio svolto: non si tratta solo di preparazione, ma anche di garantire adeguate condizioni di riposo psico-fisico dei volontari a garanzia della qualità delle prestazioni richieste per settori delicati.
Bisogna però ribadire il principio di gratuità del volontariato che, al netto di rimborsi di spese realmente sostenute, non deve prevedere forme di remunerazione del lavoro, perché di lavoro non si tratta.
Chiediamo all’Ausl chiarezza e trasparenza nell’affidamento dei servizi di assistenza sanitaria, nonché un controllo sostanziale sul rispetto delle regole, perché non si garantisce solo un servizio, ma un bene comune: la sicurezza per tutti i nostri concittadini.
Chiediamo inoltre un puntuale controllo sulle attività di accreditamento e la continuazione del percorso, a livello regionale, sull’efficienza del sistema dell’emergenza sanitaria, che garantisca la professionalità ed il mantenimento di livelli di assistenza già elevati, ma non a scapito di chi lavora.
Per questi motivi, giovedì sarò in piazza, alla manifestazione organizzata da Legacoop e Aci, per esprimere la vicinanza del Partito Democratico ai soci della cooperativa Cidas e per ribadire che non si può creare conflitto tra dei lavoratori e chi presta il proprio tempo in maniera volontaria per un interesse generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *