Al via FestaUnità, 4 fine settimana di politica, cucina e musica

giugno 22nd, 2017 by PD Ferrara

Al via FestUnità Ferrara, la Festa de l’Unità che si svolgerà per 4 fine settimana (dal giovedì alla domenica) dal 22/06 al 25/06 – dal 29/06 al 2/07 – dal 6/07 al 9/07 – dal 13/07 al 16/07 presso il Centro Sociale “Il Parco” (Via Canapa 4 – Ferrara)

Gli appuntamenti:

scarica il programma completo

Giovedì 22 giugno

Ore 19 – Inaugurazione Festa

Ore 21 – I RAGAZZIT DA NA VOLTA PRESENTANO “TRUFADOR ADESS A RID MI” – serata dialettale su truffe e scenette di avanspettacolo

Venerdì 23 giugno – ore 19:00

“Idee per Ferrara”. Un aperitivo con Simona Caselli, Assessore Regionale Agricoltura, Caccia e Pesca

Sabato 24 giugno – ore 21

Si balla con: “Barbara e Davide”

Domenica 25 giugno – ore 21

Spettacolo con MS-Danza

Giovedì 29 giugno

Ore 19: “Idee per Ferrara” Un aperitivo con Aldo Modonesi. Assessore del Comune di Ferrara

Ore 21: Spettacolo con ANDREA POLTRONIERI “SAX MACHINE”

Venerdì 30 giugno – ore 19:00

“Da Roma a Ferrara idee per lo sviluppo territoriale”. Dibattito con gli on. Alessandro Bratti, Paola Boldrini, la senatrice Maria Teresa Bertuzzi e il consigliere economico del Governo prof. Luigi Marattin. Modera Dalia Bighinati di Telestense

Sabato 1 luglio

Ore 21: Si balla con “Marcello  e Cristina”

Domenica 2 luglio

Ore 21: Il Segretario provinciale del PD Luigi Vitellio dialoga con i rappresentanti  del terzo settore Chiara Bertolasi, Gianni Artini, Laura Roncagli

Giovedì 6 luglio

Ore 19: “Idee per Ferrara” Un aperitivo con Massimo Maisto. Assessore del Comune di Ferrara

Ore 21: Si balla con “I 60 lire”

Sabato 8 luglio

Ore 21: Si balla con “Elia Garbellini duo”

Domenica 9 luglio – ore 20:00

A cena con la Regione. Presenti il presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, l’assessore Patrizio Bianchi e i consiglieri Paolo Calvano e Marcella Zappaterra

Giovedì 13 luglio

Ore 19: “Idee per Ferrara” Un aperitivo con Caterina Ferri e Luca Vaccari. Assessori del Comune di Ferrara

Ore 21: Si balla con “Patrizia  e Meri Rinaldi”

Sabato 15 luglio

Si balla con “Paolo Franciosi duo”

Domenica 16 luglio – ore 21:00

“Idee per Ferrara” Il direttore di estense.com, Marco Zavagli intervista il sindaco Tiziano Tagliani

6 giugno: in difesa del futuro

giugno 6th, 2017 by PD Ferrara

Il Partito Democratico martedì 6 giugno alle ore 21.15 in piazza Castello a Ferrara, promuove un presidio rivolto a quanti hanno a cuore il tema ambientale e l’impegno politico assunto con l’accordo sul clima siglato a Parigi da 195 Paesi.
L’intenzione di Trump di ritirare gli Stati Uniti da questo impegno di eccezionale valore politico-sociale rende doverosa una mobilitazione straordinaria per ribadire che il futuro di questo pianeta va difeso dagli interessi economici di qualche leader spregiudicato.
All’inizio della fiaccolata verrà rispettato un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terrorismo.

Taormina, un’altra occasione persa o forse no

maggio 28th, 2017 by PD Ferrara

di Renato Finco (Segretario Comunale PD Ferrara)

Il G7 di Taormina si è appena concluso, diversi temi rilevanti erano in discussione la difesa dell’ambiente, attraverso la conferma degli impegni presi a Parigi, la lotta al terrorismo, l’immigrazione, gli accordi commerciali. I risultati ottenuti sono stati solo formali o di rinvio delle decisioni, come dice E. Scalfari  su Repubblica, è prevalsa la logica dell’Io rispetto al Noi nell’affrontare i problemi. Si continua a ragionare con la logica del chiudiamoci in casa per affrontare un fiume piena senza pensare di rafforzare le politiche comuni di sviluppo economico e lotta alle disuguaglianze.
Ma la domanda è “ha senso un incontro a 7 quando mancano interlocutori quali la Russia, l’India, la Cina il Brasile”; come si può parlare di migrazione, nel mediterraneo, senza coinvolgere il maggior investitore in Africa, la Cina. Come si può parlare di salvaguardia ambientale se le politiche energetiche globali non subiscono una  netta inversione di rotta ma avendo cura di convertire, attraverso piani di investimento globale, le politiche economiche dei paesi che fondano il loro sviluppo  sulla sfruttamento di fonti non rinnovabili.  Fintanto che non si proverà a fare accordi economici e di sviluppo  che interessano le reali necessità delle popolazioni nei distretti geografici  mondiali, oggetto di migrazioni, questi incontri non saranno momenti di confronto ma solo di scontro.

Donne e fiere di esserlo

maggio 24th, 2017 by PD Ferrara

Gentile Massimiliano De Giovanni,

siamo donne di sinistra fiere di essere mogli e madri, fiere di lottare da sempre contro qualsiasi discriminazione che impedisce di “riconoscere e garantire i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità” (art. 2 della Costituzione) e per “rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana” (art. 3 della Costituzione).

Anche a Ferrara abbiamo sempre sostenuto e lottato perché i diritti civili trovassero il loro riconoscimento.
Siamo tra quelle persone che hanno ben chiaro che ancora oggi è necessario rendere esigibili, non sono solo i diritti delle persone LGBTQI+, ma quelli di tutte quelle persone che nella propria quotidianità vedono limitate le ambizioni e le possibilità da vari tipi di discriminazione, molte delle quali si esprimono subdolamente nel silenzio e nella sottovalutazione dei più.

Siamo le stesse che, anche per questo, hanno appoggiato e sostenuto le politiche ed azioni concrete dalla Amministrazione Tagliani, e quindi anche dall’Assessora alle Pari Opportunità  Annalisa Felletti.
C’è ancora tanta strada da fare e in noi è ferma la volontà di percorrerla, perché fortemente convinte che vi siano ancora troppi i pregiudizi e stereotipi che ci tengono lontani da una società più giusta ed equa.

Lei ne è altrettanto convinto?
Glielo chiediamo perché, dalle parole che abbiamo letto nel suo comunicato stampa, emergono tanti pregiudizi, i suoi, che la spingono a descrivere una consigliera del PD -prossima assessora alla scuola –  con un’etichetta, una delle tante, con cui si “catalogano” le donne.
Caro De Giovanni, le donne del PD sono da sempre impegnate a garantire la libertà, anche la libertà di ogni donna di descriversi liberamente come meglio crede. E’ forse questa libertà che noi rivendichiamo e promuoviamo a “marcare la distanza politica tra di noi”? O sono proprio le parole “moglie e mamma” che la infastidiscono fuori da un contesto domestico?

Si, c’è una enorme distanza tra chi etichetta le donne a seconda dei contesti, valutando di conseguenza come opportuna o inopportuna l’una o l’altra descrizione di se, e chi come noi crede nella bellezza e unicità dell’essere donne. In qualunque contesto, in qualunque luogo, in qualunque impegno. Noi lasciamo a lei, e a chi la pensa come lei, la valutazione delle persone e del loro impegno amministrativo in base ad un’omologazione fatta di stereotipi e di categorie.  Quell’omologazione che è il contrario di quel coraggio creativo e di quella capacità di scegliere anche la strada più complessa, quando questa è quella giusta, che è prerogativa di chi deve amministrare una città.
Cristina ha scelto, per descriversi, una strada che da sempre è invisa a chi ragiona per categorie e semplificazioni, che è quella dell’autenticità. Siamo certe, perché noi a differenza sua la conosciamo bene, che Cristina Corazzari porterà avanti le numerose sfide che ci aspettano con la stessa autenticità e con lo stesso coraggio creativo.
A Cristina l’in bocca al lupo di tutte noi.

Caterina Palmonari
Coordinatrice Conferenza Provinciale donne PD

Solidarietà ad Aldo Modonesi

maggio 23rd, 2017 by PD Ferrara

Il Partito Democratico di Ferrara esprime la più convinta solidarietà all’Assessore Modonesi in merito al grave fatto, abbandono di sterco, che ha colpito la sua dimora, da parte di un sedicente gruppo animalista.

Il Partito Democratico condanna con forza chi, nascondendosi dietro il pretesto della tutela degli animali, usa metodi intimidatori tipici dello “squadrismo più becero”.

Non sono più tollerabili azioni che violano la libertà di opinione e usano la minaccia come strumento di contrasto e coercizione verso una manifestazione tra le più antiche d’Italia.

Il Partito Democratico chiede che venga compiuto ogni sforzo per mantenere il rispetto delle legalità e delle persone contro chi opera e agisce con metodi  antidemocratici e nell’anonimato.

Luigi Vitellio Segretario provinciale PD Ferrara

Renato Finco Segretario Unione Comunale PD Ferrara

Primare 2017, i risultati

maggio 1st, 2017 by PD Ferrara

I risultati (ufficiosi) che saranno validati al più presto dalla Commissione per il Congresso:

Votanti: 14.102

Bianche: 61

Nulle: 58

Matteo Renzi: 76,29% (10.667 voti)

Andrea Orlando: 19,08% (2.668)

Michele Emiliano: 4,63%(648)

Scarica l’analitica

25 aprile: tutti in piazza

aprile 21st, 2017 by PD Ferrara

Il 25 Aprile è la Festa della Liberazione dell’Italia, dal dominio straniero e dal totalitarismo. Per questo dobbiamo andare in piazza, tutti. Senza metterci a misurare il tasso di antifascismo di chi partecipa alle manifestazioni.

Ma con l’orgoglio e l’entusiasmo di festeggiare la nostra libertà che oggi, a oltre 70 anni di distanza,  non è ancora un esempio per tutti. Basta guardarsi attorno tra Europa e Mediterraneo  per rendersene conto.  Per contrastare la propaganda neofascista,  sul terreno politico dobbiamo riappropriarci saldamente dei temi sociali, per non lasciare zone di sofferenza aperte che favoriscono chi utilizza il disagio sociale in maniera opportunistica per affermare i principi della xenofobia, dell”antisemitismo, del culto della razza e del nazionalismo esasperato.

Chi si riconosce nella Festa della Liberazione non accetta l’odio e la paura come strumenti di ricatto.

Buon 25 Aprile.

Renato Finco – Segretario Comunale PD Ferrara

Urbanistica. Due seminari per i professionisti con Donini e Zappaterra

aprile 12th, 2017 by PD Ferrara

Zappaterra (Pd): “Verso la nuova disciplina regionale, due momenti di confronto a Ferrara e Portomaggiore per approfondire gli aspetti tecnici e valutare le prospettive future”

“In Emilia-Romagna ci siamo dati l’obiettivo del consumo di suolo a saldo zero e vogliamo puntare alla rigenerazione e alla riqualificazione degli edifici esistenti: per farlo è necessario che la Regione e i professionisti abbiano un confronto costante e approfondito. Solo così, le regole e la loro concreta applicazione possono dare i risultati sperati” spiega Marcella Zappaterra, consigliera regionale Pd.

“Per questo – annuncia Zappaterra – abbiamo pensato che fosse opportuno organizzare due seminari di approfondimento sulla nuova legge urbanistica regionale, di cui presto inizierà l’iter in Assemblea Legislativa. Insieme all’Assessore regionale Raffaele Donini, che da mesi sta guidando un percorso di partecipazione e condivisione con operatori e amministratori locali, affronteremo gli aspetti tecnici e le prospettive future della nuova disciplina”.

Entrambi gli incontri si svolgeranno martedì 18 aprile e consentiranno il riconoscimento di 2 CFP per gli architetti e 1 CFP per i geometri; coordinerà la consigliera Zappaterra e parteciperà l’Assessore Donini.

Il primo sarà alle ore 15.00 a Portomaggiore, nella Sala Consiliare del Municipio (piazza Umberto I, 5). Interverrà l’architetto urbanista della Regione Emilia-Romagna Filippo Boschi. Il secondo appuntamento sarà alle ore 17.30 a Ferrara, nella Sala della Musica (Via Boccaleone, 19). Parteciperanno due funzionari della Regione Emilia-Romagna: il responsabile del Servizio giuridico del territorio, disciplina dell’edilizia, sicurezza e legalità Giovanni Santangelo, e il responsabile del Servizio pianificazione territoriale e urbanistica, dei trasporti e del paesaggio Roberto Gabrielli.

“Ci teniamo molto al coinvolgimento di tutti i soggetti interessati: funzionari e amministratori locali, professionisti, associazioni di categoria e ambientaliste. Questa legge – conclude la consigliera Zappaterra – segnerà un cambio di paradigma col quale impostare un nuovo modello di sviluppo che preveda un uso del territorio intelligente e sostenibile”.

Risparmiatori Carife. Vitellio (PD): “Il Governo faccia presto sulle procedure per allargare la platea dei risarcimenti”

aprile 12th, 2017 by PD Ferrara

Il commento del Segretario Provinciale PD sull’interrogazione dei Parlamentari ferraresi.

“Ringrazio i nostri Parlamentari, Bertuzzi, Boldrini e Bratti che si sono attivati, tramite un’interrogazione, per chiedere al Governo un ulteriore passo avanti su quanto ottenuto tramite un’enorme lavoro parlamentare, ovvero allargare la platea dei risarcimenti; impossibile finchè il FIDT non aggiornerà il proprio regolamento, recependo le nuove norme. Ora occorre fare presto e permettere ai risparmiatori di accedere alle procedure per tempo: ci sono in ballo le speranze di tanti ferraresi che attendono una risposta.”

 

Scarica il testo dell’interrogazione.

Desaparecidos, dopo la storica sentenza italiana, ne parliamo assieme all’avvocato di parte civile degli 8 dispersi italiani – giovedì 20 aprile ore 21:00 sala Zarri, Cento

aprile 12th, 2017 by PD Ferrara

Giustizia per i desaparecidos in America Latina. Prime riflessioni sulla sentenza della Corte di Assise di Roma del 17 gennaio 2017. È questo il tema scelto per una importante serata di approfondimento promossa dal Gruppo consiliare e dalla Unione comunale del Partito Democratico di Cento, alla presenza, tra gli altri, dell’avvocato Speranzoni, difensore di parte civile di questo processo che sta cambiando la storia.

Uscendo in maniera importante dai confini della politica locale, si alza la testa per approfondire, grazie alla presenza di relatori di assoluta eccezione, un tema delicato, spesso trascurato, di cui davvero pochi sono realmente consapevoli.

Proprio in Italia, proprio qualche mese orsono, una sentenza ha in parte riscritto la storia dei desaparecidos, squarciando, con un bagliore di verità, un velo fatto di menzogne, mezze verità, misteri, disperazione e dolore.

Il 17 gennaio scorso a Roma è stata infatti emessa la sentenza di primo grado del processo su “Plan Condor”, l’accordo segreto siglato negli anni Settanta tra la CIA, l’Amministrazione USA e gli apparati militari di alcuni paesi dell’America Latina per eliminare chiunque si opponesse o esprimesse dissenso nei confronti dei regimi militari al potere. Ne nacque una spietata caccia all’uomo che per decenni ha insanguinato un continente, con decine di migliaia di vittime: persone inermi, studenti, giornalisti, intellettuali, operai, sacerdoti, docenti universitari, madri e padri in cerca dei figli scomparsi.

Il 9 giugno 1999, con la denuncia dei famigliari di 8 italiani desaparecidos ha inizio l’indagine. Primo processo in Europa, che assume significato storico, politico e di giustizia.

Il Gruppo Consiliare, insieme al PD centese, invita i cittadini a partecipare all’iniziativa. Una serata per capire, per approfondire attraverso le testimonianze di chi ha vissuto il processo e gli eventi storici.

Saranno infatti a Cento

GIOVEDI’ 20 APRILE

alle ore 21:00,

in sala Zarri del Palazzo del Governatore

protagonisti e testimoni d’eccezione di questo pezzo di storia italiano, sudamericano e mondiale:

Andrea Speranzoni, avvocato difensore di parte civile dei familiari delle vittime.

Maria Paz Venturelli, figlia di Omar Venturelli, cittadino italiano di origine modenese e militante del MIR cileno a Temuco.

Leonardo Barcelò Lizana, coordinatore del Comitato di solidarietà col popolo cileno in Emilia Romagna e dirigente ne 1973 del Partito Socialista a Santiago del Cile.