Due importanti notizie per l’Ambiente ed i Servizi ai cittadini

febbraio 17th, 2017 by PD Ferrara

Dichiarazione del Segretario Comunale PD di Ferrara Renato Finco

Il Partito Democratico,  Unione Comunale di Ferrara,  valuta con estrema positività le notizie apparse sui media sulla bonifica del Quadrante Est, con il riconoscimento di responsabilità all’inquinamento, da parte della Ditta Solvay, che sul   rinnovo della flotta dei mezzi del Trasporto Pubblico Locale  con un così elevato numero di nuovi mezzi dotati di caratteristiche tecniche di ecocompatibilità in grado di abbattere notevolmente sia il livello del rumore sia le emissioni di anidride carbonica e delle polveri sottili.

Questo conferma l’attenzione posta dalle politiche locali in materia ambientale e di qualità del servizio. Le problematiche ambientali del nostro territorio sono diverse sia di qualità dell’aria che di controllo degli inquinamenti che di sfruttamento delle risorse non rinnovabili, ma è importante mantenere alta la soglia di attenzione per la tutela del nostro territorio. A tale proposito si ringrazia sia i tecnici che gli addetti alla vigilanza dei diversi servizi sia comunali, provinciali e regionali sia le associazioni di volontariato che esercitano una puntuale azione di controllo e sollecitazione sulla pubblica amministrazione e sui cittadini.

In particolar modo preme sottolineare come lo sforzo compiuto sul Trasporto Pubblico Locale garantisce un aumento dell’accessibilità, infatti, è importante rilevare come l’intero parco veicolare delle linee del servizio urbano della città di Ferrara sia composto da mezzi attrezzati per il trasporto di persone con disabilità sia visive che deambulatorie.

Un risultato di cui il Comune di Ferrara, AMI e le Aziende di Trasporto possono considerarsi all’avanguardia, in un panorama nazionale in cui l’accessibilità ai mezzi resta un obiettivo ancora lontano da raggiungere.

Ora è necessario continuare, da parte della società Tper, nell’impegno al contrasto all’evasione anche attraverso una più incisiva campagna per la validazione obbligatoria dei titoli di viaggi e degli incassi dai pagamenti dei biglietti  è vero che nel biennio 2014 2016 c’è stato u contemporaneo aumento degli incassi ed una diminuzione dell’evasione ma gli sforzi vanno mantenuti e se possibile aumentati per favorire l’utilizzo del trasporto pubblico a sfavore delle auto private .

Approvato in consiglio comunale a Ferrara ordine del giorno sul tema dei richiedenti protezione internazionale

febbraio 14th, 2017 by PD Ferrara

Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico del Comune di Ferrara ha portato in discussione, durante la seduta del consiglio comunale di lunedì 13 febbraio, un ordine del giorno a firma dei consiglieri Vitelletti e Vitellio, sul tema dei richiedenti protezione internazionale.

Il documento nasce da una discussione nata all’interno del Partito Democratico di Ferrara, sul tema dei richiedenti protezione internazionale: esso, infatti, è stato presentato anche in altri comuni della Provincia, affinché da più parti si chieda di affrontare seriamente e concretamente il tema.

Ad oggi le associazioni che si occupano dell’accoglienza organizzano corsi di italiano, attività socializzanti, nonché formazione e supporto per il futuro inserimento lavorativo, ma per il Partito Democratico non basta: vogliamo che sia messo a regime un sistema di integrazione, che proponga a coloro che entrano nel nostro paese di entrare in contatto con la cultura e la quotidianità che ci appartiene. A Ferrara, nei mesi precedenti si è già iniziato ad agire in tal senso, con risultati incoraggianti e positivi. Chiediamo che questo principio sia messo a regime tramite:

  1. L’inserimento, tra i criteri che l’ente gestore dell’accoglienza deve rispettare, progetti di volontariato sociale per i richiedenti asilo;
  2. Un’interlocuzione attraverso il sindaco e la giunta e gli organi competenti, affinché vi sia una equa distribuzione dei rifugiati nei territori.

Siamo partiti dal Patto di Cittadinanza, per arrivare alla più ampia condivisione del percorso, rimanendo nel merito e focalizzando l’attenzione agli obiettivi: abbiamo quindi approvato un documento che concretamente permette alle persone che arrivano nel nostro paese, di svolgere attività sociali di volontariato contro l’attuale condizione di nullafacenza.

Abbiamo chiesto, inoltre, anche che non siano solo “pochi” amministratori a farsi carico dell’accoglienza, ma che siano tutti a farlo, secondo principi equi: queste sono proposte concrete, basate su dati e su esperienze positive fatte in precedenza.

Infine, con piacere abbiamo approvato il documento insieme al Movimento 5 Stelle, dimostrando che attraverso la condivisione degli obiettivi, rimanendo sul pezzo, si abbattono le divisioni politiche.

Ristoro risparmiatori. Vitellio (PD), “Bene emendamenti PD accolti al Senato”

febbraio 7th, 2017 by PD Ferrara

Il commento del Segretario Provinciale del PD di Ferrara.

“L’approvazione degli emendamenti PD in Commissione Finanze al Senato, è una buonissima notizia, da tempo attesa dai risparmiatori ferraresi. Mentre le altre forze politiche mettono in campo proposte assolutamente demagogiche ed irrealizzabili, il Partito Democratico grazie ad un serio lavoro di squadra dei Parlamentari ferraresi, ha permesso di venire incontro alle esigenze espresse dai cittadini, come la proroga del termine di presentazione della domanda di ristoro al 31 maggio, l’allargamento della platea dei beneficiari al coniuge e ai parenti sino al secondo gradi, l’esclusione dei titoli azzerati dal compito del patrimonio e la gratuità delle richieste di documenti per le procedure alle banche.

Ora, come già detto, non dimentichiamoci degli azionisti e con serietà e concretezza chiederemo all’acquirente della Nuova Carife di mettere in campo tutte le azioni possibili affinché vengano tutelati”

Carife. Vitellio (PD): “Il lavoro di squadra ha portato a risultati importanti per i risparmiatori, ora ulteriori miglioramenti”

febbraio 5th, 2017 by PD Ferrara

Dichiarazione del Segretario Provinciale del PD di Ferrara

“Apprendo con positività della disponibilità del Governo di allargare ad una platea più ampia di persone, il meccanismo di ristoro per i risparmiatori Carife. Grazie al lavoro di squadra dei parlamentari ferraresi Bertuzzi, Boldrini e Bratti (che ringrazio per l’eccellente lavoro svolto finora) è stato possibile ottenere questo importante risultato. In questa fase è importante proseguire con ulteriori miglioramenti, per tutelare il più possibile i risparmiatori.

Confido inoltre che i nostri parlamentari, sappiano portare all’attenzione del Governo, il problema occupazionale che, con gli esuberi Carife, si va ad aprire: come ho già avuto modo di dire, è importante che le alte professionalità presenti, non vengano perse. La tutela dei lavoratori, di tutti i lavoratori, è un fondamentale ristoro della dignità umana.

Infine, in Comune a Ferrara è nostra intenzione convocare gli acquirenti di Nuova Carife, alla prima commissione consiliare utile, per discutere assieme significativi riconoscimenti per gli azionisti come, ad esempio, il rilascio di warrant.”

Tesseramento 2017, le aperture straordinarie dei circoli PD

gennaio 30th, 2017 by PD Ferrara

Dopo l’avvio della campagna di tesseramento per il 2017, le sedi  dei circoli PD della provincia di Ferrara seguiranno le seguenti aperture straordinarie:

DATAORACOMUNECIRCOLO
01-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
01-Feb15.00-16.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
03-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
04-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
05-Feb10.00-12.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
07-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
08-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
08-Feb15.00-16.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
10-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
11-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
12-Feb10.00-12.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
14-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
15-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
15-Feb15.00-16.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
17-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
18-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
19-Feb10.00-12.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
21-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
22-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30
22-Feb15.00-16.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
24-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
25-Feb9.30-12.00CopparoVia Mazzini 30
26-Feb10.00-12.00Anitavia Valle Umana 11-Parco 7 aprile 1945
28-Feb15.00-18.00CopparoVia Mazzini 30

 

Patto di Comunità: alcuni doverosi chiarimenti

gennaio 27th, 2017 by PD Ferrara

In merito al recente comunicato stampa trasmesso da Casa Pound, “Giovani all’estero dimenticati il PD pensa solo agli immigrati”, mi permetto di precisare alcune cose sostanziali sul tema della nostra proposta di Patto di Comunità.

Il riferimento che si fa nel comunicato è ad un progetto da noi proposto in merito alla partecipazione (noi ci auguriamo fortemente diffusa) dei ragazzi in attesa di status a progetti di volontariato sociale. La prima considerazione che faccio è che trattandosi di volontariato è liberamente accessibile a chiunque voglia appunto aderirvi, non si tratta ovviamente di progetti esclusivamente dedicati a stranieri. I progetti da noi proposti, diversi dei quali già realizzati in molti comuni, riguardano azioni di intervento urbano, come ridipingere le scuole, curare le aiuole, ripulire la darsena, e azioni di impegno sociale come aiutare i ragazzi con disabilità o distribuire pasti alla mensa. Non devono assolutamente essere attività lavorative sostitutive di ditte regolarmente pagate. Come è ben noto, ad oggi le casse dei comuni non consentono attività di miglioramento estetico dei beni che vadano oltre l’ordinaria manutenzione (e si fa fatica pure per quella); questi progetti sono stati, in alcuni comuni, artefici di quel miglioramento che ci piacerebbe vedere su ogni scuola, ogni parco, ogni monumento. La situazione ad esempio della recente attività di imbiancatura delle scuole era proprio questa: le risorse per una straordinaria verniciatura non erano disponibili, quindi o si attendevano fondi futuri, oppure ci si organizzava con dei volontari; è stata scelta la seconda opzione, credo che nessuno possa risentirsi per avere la scuola più in ordine. In merito ai costi c’è poco da dire, si tratta di volontariato non retribuito, si acquistano i materiali (vernice e pennelli); se partecipano anche le associazioni, i costi del Comune sono nulli.

Suggerisco agli interessati, per capire meglio come funzionano questi progetti, di  investire il proprio tempo per partecipare tra i volontari alle prossime occasioni piuttosto che attaccare striscioni, di notte , in giro per la città.

Renato Finco – Segretario Comunale PD Ferrara

DL SALVA RISPARMIO, BERTUZZI, BRATTI E BOLDRINI (PD): “PRESENTATI EMENDAMENTI PER MAGGIORI TUTELE RISPARMIATORI”

gennaio 24th, 2017 by PD Ferrara

Gli emendamenti presentati al decreto legge Salva risparmio, all’attenzione oggi della Commissione Finanze, hanno lo scopo preciso di migliorare il provvedimento per tutelare maggiormente i risparmiatori azzerati delle quattro banche in liquidazione. Le proposte emendative riguardano, infatti, la modifica dei criteri di accesso al ristoro per gli obbligazionisti, con il conseguente ampliamento della platea dei risparmiatori beneficiari, nonché la percentuale dei rimborsi. Questo presuppone la richiesta di proroga a dicembre 2017 della scadenza per la presentazione delle domande. Tra le proposte, inoltre, la richiesta al Governo di un impegno forte, nei confronti delle banche acquirenti, di moral suasion affinché siano riconosciuti titoli delle nuove banche ai vecchi soci azzerati, nell’ottica di recuperare e costruire un rapporto di fiducia tra vecchi azionisti e nuovi istituti.  Si chiede poi al Governo un impegno forte a costruire, insieme alle Regioni, strumenti idonei per il sostengo economico e sociale delle realtà colpite da questa vicenda: il rapporto virtuoso fra mondo del credito e imprese è infatti la condizione imprescindibile per sviluppo e crescita

Richiedenti asilo. Bertelli (PD): “bene il lavoro di Minniti”

gennaio 18th, 2017 by PD Ferrara

In merito alla proposta di nuove regole nella gestione dei richiedenti asilo avanzata dal Ministro Minniti faccio alcune riflessioni.

La responsabilità dell’accoglienza da parte dei comuni è stata finalmente messa come elemento fondamentale per un corretto funzionamento del sistema. Ricordiamo che anche nelle realtà di dimensione limitata, come il territorio Ferrarese, un comune che non accoglie impone agli altri comuni uno sforzo che non sempre sono in grado di sopportare.Nel nostro territorio da tempo stiamo cercando di inserire i ragazzi in attesa di status di asilo in progetti di volontariato sociale, non si tratta di un “risarcimento” per i 35 Euro, ma di un progetto molto più complesso. 

Come Partito Democratico abbiamo lanciato ad Ottobre un appello per un “Patto di Comunità”, che impegna associazioni e amministrazioni nel costruire appunto progetti per l’inserimento nel volontariato di questi ragazzi.

L’ospitalità in un Paese, proprio dal momento che non si tratta solo di un obbligo ma di una volontà umanitaria precisa, non comporta solo vitto e alloggio quanto il tentativo di offrire alla persona accolta un’interpretazione di comunità. Un paese che accoglie un richiedente asilo è di fatto un paese dotato di un “pacchetto” di diritti maggiori rispetto a quello dei paesi lasciati. La partecipazione a questi progetti deve inserirsi proprio nel piano di introduzione di una persona nella nostra comunità.

Ben oltre i soliti stereotipi, nel nostro Paese, risiede una profonda cultura solidaristica fondata sul “fare” con gli altri e per gli altri. L’Italia (e l’Europa) è quello spazio dove la comunità ha deciso (e ci prova davvero) di non lasciare nessuno da solo.

Inserire un richiedente asilo in un progetto di volontariato non significa farlo lavorare gratis né tantomeno “rubare” il lavoro, ma avvicinarlo al funzionamento delle nostre città e delle nostre comunità, per renderlo meno “ospite”.

Altro tema che deve assolutamente diventare prioritario nell’agenda del Ministro è la questione dei minori non accompagnati arrivati nel nostro paese. Oltre alla dovuta attenzione umanitaria che dobbiamo riservare a questo urgente tema, c’è da considerare anche l’aspetto strategico della questione. Un minore che quasi certamente crescerà e farà famiglia nel nostro paese sarà un cittadino della nostra comunità, sarà il nostro futuro panettiere, il futuro insegnante dei nostri figli, il futuro infermiere o medico del nostro ospedale. Investire su questi ragazzi, in un paese con popolazione anziana, è una scelta lungimirante. Senza contare che i valori di comunità e reciprocità che noi oggi trasmettiamo loro saranno le fondamenta della comunità di domani

Giulia Bertelli – Responsabile welfare PD Ferrara

Sabato 21 gennaio, circoli PD “aperti” in tutta la provincia

gennaio 17th, 2017 by PD Ferrara

Anche l’Unione Provinciale del PD di Ferrara si prepara alla mobilitazione nazionale

Circoli aperti in tutta la provincia di Ferrara per la giornata di mobilitazione, promossa dal PD nazionale, di sabato 21 gennaio in cui partirà ufficialmente il tesseramento 2017.

Tesseramento, ma non solo “infatti –puntualizza il Segretario Provinciale Luigi Vitellio- saranno veri e propri momenti in cui tutti, iscritti o no, potranno, frequentare i nostri circoli per dire la loro e anche, eventualmente, capire le motivazioni per cui qualcuno si è allontanato dal PD. Una vera e propria apertura a 360 gradi in cui temi come il lavoro, la sicurezza e l’immigrazione saranno messi sul piatto per un sano confronto”

Le aperture proseguiranno fino al 19 febbraio, per la preparazione dell’Assemblea programmatica, prevista nei prossimi mesi, tramite assemblee aperte alla partecipazione di tutti.

“L’assemblea programmatica provinciale –conclude Vitellio- è un momento importantissimo nella democrazia di un partito. Vogliamo tenere il tutto il più aperto possibile, come segnale di un partito che non solo sa ascoltarsi, ma sa ascoltare, sa recepire le istanze provenienti dall’esterno ed ha la capacità di metterle a valore”.

Per conoscere il circolo aperto più vicino è possibile scrivere all’indirizzo email segreteria@pdferrara.it, sms o Whatsapp al numero 342 1250602 o chiamare il numero 0532 975891

Convenzione Prefettura-Asp: giusta la scelta di equa ripartizione dei migranti

dicembre 21st, 2016 by PD Ferrara

to9nzx41173j1La Prefettura di Ferrara e l’ASP hanno siglato la nuova convenzione per l’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale: si tratta di una bella notizia, che fa seguito ad alcune delle richieste che il Partito Democratico di Ferrara aveva portato avanti nelle sedi istituzionali.

L’accordo infatti si impegna a garantire l’equa ripartizione dei migranti nei comuni della Provincia di Ferrara, mantenendo viva la collaborazione con tutti i Comuni che vorranno partecipare al tavolo. Questa era una richiesta che da più parti avevamo raccolto e portato avanti, e finalmente trova un riscontro concreto.

E’ altrettanto positiva la volontà di responsabilizzare di chi viene accolto dalle nostre comunità incentivando i progetti di volontariato sociale,a cui i gestori dell’accoglienza devono partecipare.

La conoscenza e il rispetto delle regole comuni, lo studio della lingua, l’approccio con il territorio e gli spazi collettivi sono elementi fondamentali per la felice convivenza. Nei prossimi mesi dovremmo impegnarci, come Partito, ma prima ancora come amministratori e come cittadini, a costruire, nel rispetto delle normative vigenti, progetti sociali in cui coinvolgere anche questi nuovi cittadini delle nostre comunità

A chi chiede che di gestire meglio l’accoglienza questa è la migliore risposta: divisione equa dei migranti, progetti di inserimento e collaborazione tra i Comuni.